Utente 148XXX
salve, ho 18 anni e da un mese circa ho un dolore allo sterno fortissimo. il medico mi segnò un antidolorifico, poi da due settimane a questa parte soffro di affaticamento e tachicardie alcune volte al giorno. ho fatto le analisi per la tiroide e tutti i valori sono usciti bene, ho fatto una radiografia e anche mi dice che è tutto nella norma. poi ho fatto un ecocardiogramma e sono uscite alcune cose:
-atri allungati
- ventricolo destro gonfio
-rigurgito aortico
mi hanno detto che la tachicardia è ansia e il dolore è una conseguenza.
Aspetto vostre notizie.
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
il referto dell'esame ecocardiografico di certo non può giustificare i suoi dolori, che effettivamente possono avere origine osteomuscolare e quasi sicuramente esacerbati da uno stato ansioso.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 148XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio della sua risposta. ho preso per due settimane antidolorifici e ho fatto punture muscolari sempre per il dolore. ma dopo tachipirina e coefferargan non si ancora passato. Ho un'intolleranza alimentare chiamata celiachia, può portarmi questi sintomi per caso se esagero e mangio qualcosa che non dovrei mangiare?