Utente 340XXX
Salve,
prima di tutto mi scuso per la terminologia non propriamente scientifica. Il mio dubbio e problema consiste non tanto in una curvatura dell'asta del pene (che si presenta pressochè dritta) ma nell'angolo che si viene a creare fra l'asta ed il corpo quando il pene è eretto. In questa circostaza il mio pene "punta all'insù" con un angolo superiore ai 45°, riesco a portarlo in posizione orizzontale (ovvero perpendicolare al corpo e parallelo al pavimento stando in piedi) solo eserecitando una certa forza con le mani e sentendo tirare nella parte inferiore nella zona dei testicoli in manierìera lievemente dolorosa. Insomma anche usando le mani non mi è possibile muovere il pene oltre la posizione orizzontale, diciamo che ha mobilità massima di 90° scarsi sull'asse verticale (dalla posizione appoggiato alla pancia alla posizione perpendicolare alla pancia). Ripeto perpendicolare solo esercitando una forza che provoca un po' di dolore/fastidio. Cio' non mi comporta alcun problema in alcune posizioni sessuali (per essere concreti le posizioni "faccia a faccia"), mentre risulta difficoltoso se non arduo in altre come "da dietro" o comunque tutte le posizioni in cui i corpi uomo/donna assumono un angolo di 90°. Mi chiedo se possa influire il fatto che il mio pene sia di modeste dimensioni(13 cm).
Vorrei sapere se si tratta di una patologia e nel caso se è risolvibile. Sottolineo che si tratta di un problema che non inibisce la vita sessuale ma la limita un po'.
Vi ringrazio.
Luca.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Roberto Mallus
36% attività
12% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
Gent.le utente,
per quello che è possibile per via telematica,la rassicuro sulla più completa normalità di quello che riferisce.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 340XXX

Iscritto dal 2007
Ringrazio il Dr.Mallus per la risposta confortante, anche se parlando con amici della mia età mi è sembrato di essere l'unico ad avere tante difficoltà in certe posizioni. Vorrei sapere se nella maggior parte dei casi è possibile "flettere" il pene verso il basso (stando in piedi) con le mani oltre la posizione orizzontale per facilitare la penetrazione..??
[#3] dopo  
Utente 340XXX

Iscritto dal 2007
errore invio messaggio...sorry
[#4] dopo  
Dr. Roberto Mallus
36% attività
12% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
C'è un detto storico sull'erezione peniena " frangar sed non flectar" cioè si spezza ma non si piega; la trovo molto utile ai fini di una corretta spiegazione.
Cordiali saluti