Login | Registrati | Recupera password
0/0

Anomalia di sviluppo venoso non in sede emisferica sovratentoriale frontale destra

(archivio consulti: per vedere la pagina aggiornata clicca QUI)
  1. #1
    Utente donna
    Iscritto dal
    2010

    Anomalia di sviluppo venoso non in sede emisferica sovratentoriale frontale destra

    vorrei una spiegazione all esito da rm encefalo :riveste significato aspecifico la minuta alterazione di segnale, isointensa al liquor nelle sequenze FLAIR e T2 in regione temporale destra . ANOMALIA DI SVILUPPO VENOSO NON IN SEDE EMISFERICA SOVRATENTORIALE FRONTALE DESTRA



  2. #2
    Indice di partecipazione al sito: 675 Medico specialista in: Neurologia

    Risponde dal
    2009
    potrebbe trascrivere per intero il referto? per quale motivo ha eseguito la RM?


    cordiali saluti
    Dr. Rosario Vecchio

  3. #3
    Utente donna
    Iscritto dal
    2010
    buon giorno o eseguito rm perche una notte mi si e blocatta la parte destra del corpo . Potevo muoverla ma con molta fatica tutta compresa boca guancia e tutto il mio medico a consigliato rm il referto completto e questo Non sono significative aree di alterato segnale in sedeintraparenchimale, sia a livello sovratentoriale. Riveste significato aspecifico la minuta alterazione di segnale, isointensa al liquor nella sequenza FLAIR e T2 in regione temporale superiore destra.Complesso ventricolo-cisternale nei limiti della norma.Le struture della linea mediana sono in asse. Non evidenti arrichimenti contrastografici patologici, dopo somministrazione di mdc. Anomalia di sviluppo venoso non in sede emisferica sovratentoriale frontale destra. questo e tutto volevo sapere se e una cosa preocupante , in parole semplici cosa e e cosa devo fare



  4. #4
    Indice di partecipazione al sito: 675 Medico specialista in: Neurologia

    Risponde dal
    2009
    nel referto si parla di una piccola alterazione di segnale a sede temporale destra che non centra con il disturbo da Lei accusato e di una piccola anomalia venosa che probabilmente è presente dalla nascita e che anche questa non centra con il disturbo accusato. Questa anomalia di sviluppo venoso va controllata nel tempo. Resta da interpretare il disturbo che ha avuto. Il collega neurologo ha visto la RM? Ha approfondito l'aspetto cardiologico con ECG ed ecocardiografia?


    cordiali saluti
    Dr. Rosario Vecchio

  5. #5
    Utente donna
    Iscritto dal
    2010
    IL NEUROLOGO NON A ANCORA VISTO RM E NON O FATTO L ESAME CHE LEI A CONSIGLIATO LA RM L ANNO VISTA 2 MEDICI DI FAMIGLIA E MI ANNO CONSIGLIATO UNA VISITA NEUROLOGICA AL PIU PRESTO IO ACCUSO ANCORA MAL DI TESTA SPECIALMENTE NELLA PARTE DESTRA DELLA NUCA VICINO ALL ORECHIA E SCENDE AL COLLO E ALLA SPALLA PUO C ENTRARE QUQLCHE COSA CON IL PROBLEMA CHE O AVUTO GRAZIE DEL SUO TEMPO



  6. #6
    Indice di partecipazione al sito: 675 Medico specialista in: Neurologia

    Risponde dal
    2009
    se ho capito bene il disturbo è stato sul lato destro del corpo, per cui l'eventuale alterazione doveva trovarsi a carico dell'emisfero cerebrale sinistro. L'anomalia di sviluppo venoso, trovandosi a destra non dovrebbe essere in relazione al disturbo, ma va meglio valutata e tipizzata ed controllata periodicamente. Faccia visionare le pellicole al Suo neurologo.


    cordiali saluti
    Dr. Rosario Vecchio

Discussioni Simili

  1. Segno di babinski
    in Neurologia
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 25/02/2010, 15:04
  2. Areola gliotica
    in Neurologia
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 26/10/2009, 18:33
  3. Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 03/10/2009, 15:57
  4. Mirror speaking
    in Neurologia
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 20/08/2009, 10:17
  5. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 22/09/2010, 09:52
ultima modifica:  03/09/2014 - 0,09        © 2000-2011 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it - Fax: 02 89950896