Utente 813XXX
salve, mia mamma che ha 70 anni, stamattina gli è stata fatta una isterectomia radicale dovuta ad un adenocarcinoma endometriale,sembra a cellule chiare, l'intervento è riuscito bene, il dottore che l'ha operata ha detto che hanno tolto vari noduli, tra tutti circa un Kg,erano abbastanza grossi quindi di cui uno anche alla parete del retto, il problema però è che c'è ne erano tanti altri microscopici in tutta la zona pelvica ed anche all'intestino,non ho capito se all'interno o al di fuori, l'unica cosa che ho capito è che non potendo togliere l'intestino (cosi hanno detto) si deve fare la chemio, con poche speranze però di guarigione, questo è quanto ha detto il ginecologo che l'ha operata,anzi il suo assistente.

Naturalmente si deve aspettare l'esame istologico,ma a quanto pare mi sembra una situazione compromessa,naturalmente noi figli speriamo di no.. volevo sapere un vostro gentile parere visto che al momento non ho parlato con nessun oncologo, capisco che non vi ho fornito tutte le dovute info nei dettagli, ancora non li sappiamo nemmeno noi, se potete in base a quanto scritto sopra è naturalmente ben accetto.

grazie mille
[#1] dopo  
Dr. Carlo Pastore
36% attività
12% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2004
Gentile Utente,

da quanto scritto intuisco si tratti di una diffusione peritoneale della malattia. Nulla di buono in effetti. Sulla base dell'esame istologico è possibile programmare un trattamento chemioterapico idoneo magari abbinato ad ipertermia (vedi sito www.ipertermiaroma.it).

un caro saluto

Carlo Pastore
www.ipertermiaroma.it