Utente 151XXX
Ho 40 anni, da diversi anni combatto con una ipercolesterolemia definita familiare (mio padre ne soffre e a 49 anni ha avuto un infarto).
I miei valori sono: COL.TOTALE 243 - LDL 164 - HDL 39 - TRIGLICERIDI 240.
Il cardiologo non se la sente di prescivere farmaci perche soffro di steatosi epatica non alcolica (ho molto spesso le transaminasi alterate).
Cosa posso fare; non fumo,non bevo, sto attendo alla dieta e ho provato diversi integratori alimentari vedi OMEGA 3 etc. Il fatto è, che i medici che ho consultao non si esprimono chiaramente su cosa sia meglio per me.
Cioè curare il colesterolo e prevenire i rischi ad esso connessi o salvaguardare la funzionalità epatica. Insomma nel mio caso statine si o statine no? Fiducioso di un vs consiglio, saluto cordialmente e ringrazio anticipatamente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Enzo Boncompagni
28% attività
0% attualità
12% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009
La ipercolesterolemia famgliare dipende da un difetto di recettori per il colesterolo nelle cellule epatiche, amico di Salerno. Inutile fare dieta: questa incide per il 15% al massimo, nelle ipercolesterolemie non famigliari. E' il fegato l'amministratore delegato per il colesterolo. A poco o nulla serviranno i soliti integratori. L'unica strada saranno le statine, quando il suo Medico lo deciderà. Parlerò domattina alle 10:00 su 7 Gold - TVR Teleitalia.it di queste cose. Vada su cardiologiapertutti.org e veda, se vuole, se le riesce di prendere lo streaming della trasmissione di Cardiologia (N°637 Anno 17°). Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 151XXX

Iscritto dal 2010
Gentilissimo Dr. Boncopagni, la ringrazio per la pronta risposta. Ma non ha sciolto i miei dubbi e incertezze.
Cioè,assunto che il mio colesterolo ha bisogno di terapia farmacologica;un soggetto con NASH (steatopatia non alcolica)diagnosticata con biopsia epatica può intraprendere una terapia con statine, che come risaputo sarà a vita? Grazie ancora e complimenti per le sue utilissime iniziaive.