Utente 270XXX
Gent.mo dr. Bianchi,

ad ulteriore specificazione di questo consulto a cui lei aveva così gentilmente risposto :

http://www.medicitalia.it/consulti/allergologia-e-immunologia/133627/mercurio-contenuto-sotto-forma-di-thiomersal

vorrei chiederle un ulteriore precisazione su un sintomo che ho ricordato in questi giorni.
Mi riferisco ad un senso di "tensione" interna che mi capitava di provare non solo alle cosce, ma in tutto il corpo, anche nella zona del petto, che poi si traduceva in alcuni momenti acuti in un senso di vera e propria oppressione toracica. In quei momenti avevo anche un po' di agitazione motoria, facevo fatica a stare fermo. Ha qualche correlazione con un ipotetico idrarigismo?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
20563

Cancellato nel 2010
Se lei prima mi dimostra l'intossicazione da mercurio, io poi sono disposto ad ammettere che certi deficit neurologici permanenti, tipo lo sbilanciamento del tono muscolare, possono derivare dal mercurio.

Ma se tutto il mercurio che avrebbe dovuto intossicarla deriva dal thiomersal di alcune vaccinazione e se tutto il suo idrargirismo e' qs mal precisata "tensione", io le dico che stento a vedere la causa e stento a vedere l'effetto.

Sarei portato a liquidare tutto con una scrollata di spalle, ma per scrupolo, quantomeno potrebbe sentire un neurologo --> dal vivo! <-- per valutare se queste "tensioni" hanno un significato patologico o sono cose che succedono, clinicamente irrilevanti.








[#2] dopo  
Utente 270XXX

Iscritto dal 2007
Anzitutto grazie mille per la cortesia.
Come avrà letto nel precedente consulto, la tensione è solo uno dei sintomi di una serie di risvolti psicosomatici (assenza di emozioni/sensazioni, ecc.) che mi porto dietro da un po'.
Quella del mercurio è solo una mia fantasia, ovvero ogni tanto fantastico sul fatto che quel mercurio possa essere in qualche modo entrato nel mio cervello, ma mi rendo conto che è inverosimile.
Mi sembra sia stato molto chiaro, e credo eviterò di far perdere tempo ad un neurologo che avrà sicuramente altro di più urgente da fare. Di solito quando voi medici vi esprimete con termini "per scrupolo, se vuole", tradotto vuol dire : se proprio non ha niente di meglio da fare e senza andare da un medico non sta tranquillo, ci vada......

Ancora grazie