Utente 368XXX
Buonasera,

sono un ragazzo di 26 anni e vi scrivo perchè recentemente faccio i conti con l'ansia di una situazione fisica per me particolare. Premetto che da febbraio soffro di attacchi di panico, ho iniziato da poco una psicoterapia e comunque non sono certamente ad oggi la persona più tranquilla di questo mondo.

Comunque, vado al sodo. Da circa una settimana ho durante il giorno tante contrazioni muscolari, specie quando sono seduto a studiare o guardare la tv (mioclonie o fascicolazioni?), e più che dar fastidio mi preoccupano parecchio: sono come delle piccoli pulsazioni che durano davvero un attimo, ma sono diverse e sempre in punti diversi del corpo. Braccio, avambraccio, polpacci, petto, spalla, insomma si presentano ovunque, ed io non sono tranquillo.

Ieri poi si è presentato un curioso episodio: mi sono svegliato, col collo letteralmente a pezzi (come sempre), e ho iniziato a muoverlo per scioglierlo un pò. Quando ho effettuato il movimento rotatorio da sinistra verso destra, ho iniziato a sentire una specie di "scossa" a metà del braccio sinistro, e ripetendo il movimento si ripeteva la "scossa", credo collegata al movimento: il braccio, intendiamoci, restava fermo, era più una sensazione "interna" ma fastidiosissima. Non ho più avuto nuovamente lo stesso problema, ma sul momento la cosa mi ha terrorizzato.

Credete che il tutto possa essere dovuto ad un problema cervicale, visto che soffro costantemente di dolori al collo da tempo? O pensate che possa esserci una causa neurologica?

Grazie, e buon lavoro a tutti voi che offrite questo servizio così utile.
[#1] dopo  
Dr. Stelio Alvino
44% attività
8% attualità
20% socialità
ABBADIA SAN SALVATORE (SI)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Buonasera, in base alla sintomatologia descritta, sicuramente sarebbe utile fare delle indagini radiologiche a livello cervicale per valutare lo stato della colonna. Il suo medico potrà prescriverle quello che riterrà più adatto. Quella sensazione avvertita passeggera non deve però portarla ad acuire il suo stato di tensione nervosa. D'altra parte ha già descritto che ha una situazione particolare al collo e probabilmente la sua costante tensione le fa assumere delle posizioni anomale acuendo problematiche muscolari che si manifestano poi con queste cerviocoalgie. Penso utile anche un trattamento di Fisiochinesiterapia.
Per le fascicolazioni avvertite invece si possono provare dei miorilassanti, prescrivibili dal suo curante ovviamente, che potrà valutarne l'efficacia anche per le contratture cervicali.
Provi anche ad utilizzare cuscini specifici per il problema al collo.