Utente 157XXX
Gentili dottori,
Vi scrivo per avere un vostro parere.
Il mio fidanzato, da qualche giorno, teme di essere affetto da clamidia.
Un amico andrologo gli ha prescritto degli esami che nei prossimi giorni andremo ad eseguire entrambi per essere certi.
La mia perplessità è sull'incubazione della malattia in quanto stiamo insieme da un anno e mezzo e io in questo periodo non ho avuto rapporti al di fuori che da lui. E' possibile che io o lui siamo infetti da piu un un anno e mezzo?
Ovviamente qualora gli esami riscontrassero effettivamente la malattia qualche dubbio lo avremo...
Grazie mille per il vostro consiglio,
Cordialmente,
C.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Cara signorina,
meglio che lei si faccia controllare da ginecologo e protegga i rapporti con profilattico fino a guarigione. Il tempo di incubazioneè qualche settimana, per cui un anno e mezzo non può essere.
[#2] dopo  
Utente 157XXX

Iscritto dal 2010
Egregio Dott. Cavallini,
La ringrazio molto per la Sua risposta.
E' possibile che il mio fidanzato sia affetto da clamidia da anni, senza essersene mai reso conto fin ora?
Altrimenti non sarà clamidia, visto che giura di non essere stato con altre donne nell'ultimo anno e mezzo!
Nel caso, mi consiglia qualche esame?
Grazie,
C.
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Con Clamidie tutto può essere ma direi di no. Si faccia visitare da ginecologo, che è meglio. Come androllogo di donne mi intendo poco. Scusi battuta.