Utente 739XXX
Salve, in seguito a forti dolori sulla destra in alto (sotto le costole) tipo una morsa,con irradiazione dietro la schiena, mi sono recata in pronto soccorso. Dopo avermi fatto le analisi del sangue, risultate nella norma, e una flebo di mepral, sono stata dimessa con diagnosi di possibile gastrite riacutizzata (ne soffro già da tempo). Mi è stata però prescritta un'ecografia, che ho fatto stamani. E' risultata, in sede ipogastrica, una verosimile cisti semplice voluminosa (78x63x60 mm), di contenuto transonico e priva di attività.
Inoltre il pancreas è leggermente ispessito e ipoecogeno ( e si pone il dubbio di flogosi subacuta edematosa).
Mi hanno consigliato di sottopormi ad una tac,anche se non urgentemente. DEevo preoccuparmi?Può essere grave?
Preciso che da ecografia del 2007 la cisti era 48x33 mm, quindi è aumentata di volume.
Come mi comporto?Il dolore che avverto a questo punto è da imputare allo stomaco o ad altro?

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Stelio Alvino
44% attività
16% attualità
20% socialità
ABBADIA SAN SALVATORE (SI)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2008
Buonasera, dunque immagino che la sua cisti sia a livello epatico (perchè a parte nel titolo lei non ha indicato ne nella nuova eco addome ne in quella precedente dove si riscontrava la cisti di più modeste dimensioni!).
Per quanto rigurda il suo "comportamento" ora sicuramente sarà il caso di fare vedere i risultati al suo Curante e programmare un consulto con un Gastroenterologo.
Difficile stabilire se il dolore sia legato alla sua pregressa gastrite perchè comunque la novità, mi pare di capire, sta anche in quella flogosi subacuta pancreatica che andrà indagata.
Mi sembra necessario, oltre l'ulteriore indagine TC consdigliata, valutare laboratoristicamente la funzionalità pancreatica.
Non vedo motivi per preoccuparsi oltre una giustificata apprensione ma comunque la invito a non sottovalutare il problema. Dopo aver fatto il punto della situazione vedrei anche utile una gastroduodenoscopia.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 739XXX

Iscritto dal 2008
Salve, il mio medico ha prescritto la Tac, che è prenotata per il 24 maggio. Non vedendo però valori delle analisi del sangue anomali, non mi ha prescritto cure per il momento.
Stasera mi è venuta la cistite pultroppo e per esperienza quando succede peggiora molto se non la curo in tempo, a questo punto assumere l'antibiotico MOnuril è rischioso?
Grazie
[#3] dopo  
Dr. Stelio Alvino
44% attività
16% attualità
20% socialità
ABBADIA SAN SALVATORE (SI)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2008
Buonasera, si accerti però che nelle analisi vi fosse: "amilasemia" e "lipasemia" e ci sia una "PCR". Altrimenti vanno fatte.
Per l'ultimo quesito invece non posso farle alcuna prescrizione da qui ne consigliarle antibiotici. Non mi pare che visiano rischi comunque.
saluti
[#4] dopo  
Utente 739XXX

Iscritto dal 2008
Salve dottore, stanotte ho assunto l'antibiotico perchè ho cominciato anche ad urinare sangue, oltre ad avere fortissimi bruciori.
Oggi il sangue è assente e il bruciore attenuato, anche se persiste ancora un po'. Il dubbio è se stasera assumere la seconda bustina o meno.
Per quanto riguarda le analisi del sangue, compare amilasemia 72, lipasi 18, bilirubina totale 0,82. La voce pcr è invece assente.
Sono in attesa comunque di analisi fatte mercoledì scorso, prima di recarmi al pronto soccorso, anche se indagavano le stesse voci circa.
Secondo lei, la situazione potrebbe peggiorare? A metà giugno mi sposo e sono preoccupata di un degenerare della
pancreatite, nonchè di questa ciste trovata nel fegato.
Grazie per l'attenzione.