Utente 159XXX
Gentili dott, in primis grazie da ora per la vostra risp.

Sono un 26enne ex fumatore di cannabis (ho smesso 3 anni fà a seguito di un dolore intercostale lato sx altezz pettorale, smesso di fumare dolori spariti) ma ho continuato a fumare circa 10 sigarette al gg. Mi è capitato 3-4 volte in questi anni di fare 1-2 tiri di cannabis con la quale ho sentito gli stessi dolori anche se più lievi(delle volte anche senza fumar), in particolare 30 gg fà.
Pizza + birra con amici, 2 tiri di cannabis e una sigaretta (fumavo 4-5 al gg), tempo pochi min un dolore assurdo sul petto lato sx altezza pettorale da rimanere con la bocca aperta(nn pungente, nn retrosternale),dopo questo dolore ho continuato ad averne per 20 min più in basso(dolore diverso), mi piegavo dal dolore assurdo,recatomi alla guardia medica mi dice di correre al PS perchè tachicardico, ecg risultato tachicardia sinusale (per spavento secondo i dott), 2gg di riposo e sospetto di nevralgia intercostale.
Qualche gg dopo nuovamente questi dolori mentre camminavo, delle volte anche braccio sx (primi gg che avevo smesso di fumare), forti da andare al PS, flebo di toradol, enzimi risultati negativi e coniglio di qualche gg di aulin. Tempo 2 ore dolore fortissimo anche braccio sx, di corsa da un cardiologo che mi ha fatto i seguenti esami: ecg risultato perfet, pressione 125/80 sia brac sx che destro, eco-color-doppler risultato perfetto, consiglio del dott dieta ipocalorica e iposodica avendo colesterolo poco + alto (240) ed un BMI di 29, una sett di aulin ed una prova di sforzo da fare giorno 18 (domani mattina).
Cura di aulin, nessun effetto e continui dolori che si calmano con antidolorifici. Nuovamente esami del sangue e rx torace 2 proiezioni risultati ok a livello polmonare e circolatorio! Gl'esami del sangue abb specifici (enzimi tt ok), colesterolo e trigliceridi un pò sopra il loro range, ves 16 (1-12), tas 347 (0-200) che ne ho sempre sofferto, cura di una set di antibiotici (dopo 6gg il dolore è un + lieve). Azotemia, creatinina, got, gpt, ck, proteina c-reattiva, elettroforesi proteica, esame emocromocitometrico, esame urine, tt ok.
Rx cervicale dorsale tt ok tranne per "fenomeni osteocondrosici in particolare in D11. Fisioterapista che mi ha consigliato delle sedute per i dolori di natura posturale (lieve cifosi) e reumatica.

Quello che riscontro ora:
- Dopo che salgo le scale mi sento come assente, non affannato
- Dopo un pò che faccio l'amore con la mia ragazza idem
- Dolore intercostale molto + lieve
- Sensazioni stranissime a livello fisiche che non avevo prima

Le mie domande:
Possibile che i 2 tiri di cannabis abbiano creato un risveglio e accentuato il dolore del nervo intercostale e quel dolore non era cardiaco e la tachicardia solo da paura e forte ansia?
Perchè questo dolore mi appariva in valore 100 solo dp 2 tiri di cannabis se è un dolore osteo/muscolare?
Ci sn altri esami per poter escludere problemi cardiaci oltre a quelli fatti?
Ho ansia e paura...

grazie...


Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
l'irradiazione del suo dolore e le modalità d'insorgenza dello stesso fanno ipotizzare, visto anche la negatività degli esami cui si è sottoposto, che la sua sintomatologia sia più di natura gastrica, dovuti magari ad un reflusso gastroesofageo o ad una ernia jatale. L'esecuzione del test da sforzo, se risulterà negativo come le auguro, potrebbe rinforzare tali ipotesi.
Ne parli successivamente anche al suo curante.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 159XXX

Iscritto dal 2010
Gentile dottore grazie per la sua risposta...,
il dolore maggiore è da intendersi nella zona pettorale sx, alto e basso pettorale oltre che braccio sx della volte, ma abbastanza lontano dal diaframma... inoltre in un rx torace in 2 proiezione o rx dorsale non sarebbe apparsa?
Inoltre, cosa molto importante... l'ernia jatale o il reflusso gastroesofageo potrebbe essere scatenato dal discorso del "fumare" ?
Tengo a precisare una cosa che forse può portare un punto in più all'anamnesi..., il giorno che sono stato terribilmente male (dopo i due tiri di cannabis(da emerito stupido)) il dolore è regredito in maniera naturale, continuato in alternanza per altri 2gg in discesa come dolore... Inoltre il dolore è diminuito di gran lunga con 6 punture di antibiotico a distanza da quella data e non con antinfiammatori...
Il dolore è maggiore se sono in posizione seduta (sopratutto in macchina) e inferiore o delle volte scompare se supina.

La cosa che non capisco sono questi mancamenti(come se fossi assente) post-sforzo senza affanno e il discorso dello scatenate dopo aver fumato...

grazie nuovamente per la risp
[#3] dopo  
Utente 159XXX

Iscritto dal 2010
p.s.
vado spesso in bici (anche nell'ultimo periodo) restando su battiti medi di 150, poche volte slanci a 180 battiti. In corsa idem ma non mi è mai capitata la stessa cosa capitata tra parentesi ieri e l'altro ieri, cioè delle scale e del rapporto con la mia raga...

Non ho dolori mentre respiro o se ho il dolore non cambia, qualche volta regredisce se assumo un posizione con il petto all'infuori e schiena totalmente dritta
[#4] dopo  
Utente 159XXX

Iscritto dal 2010
...non mi risponde nessuno...,
test da sforzo negativo, sono arrivato a 14min fino a 184 battiti e una pressione che se non erro era di 180-70/80, anche il tempo di recupero davvero minimo..., potevo continuare con la corsa ma ai fini diagnostici il cardiologo ha detto che bastava così e che non mi devo preoccupare...

Stò effettuando delle sedute da un fisioterapista (radar-massaggi e una sorta di spugnetta che emana delle piccole scosse elettriche), i dolori non sembrano più come prima anche se ho fatto solo 4 sedute ma i dolori alla testa sempre uguali.

Domenica mi sono ritrovato al PS dopo aver asssunto un'efferglan 1000 perchè avevo forti dolori al classico posto, intercostale sinistro sotto ascella, sotto pettorale, dopo 20sec come 2 scosse lato destro basso di dolore asssurdo, cerchio in testa, non riuscivo ad alzarmi (non tremolio agl'arti), subito dopo dolore ceco e profondo intercostale sinistro di una durata di 10-15sec, dolore da spavento...

Io non ci stò capendo più nulla...., mi riempiono solo di antibiotici e antinfiammatori da quasi un mese... Al PS mi hanno fatto una tac alla testa per cefalea (non sò se siano quelli i dolori della cefalea) ed il risultato è stato liquido nelle cavità mascellari, sopratutto a dx (mi hanno detto sinusite in sintesi), e una sinusite mi riduce in questo modo...?