Utente 159XXX
Buon giorno,
sono nuovo in questo sito e dopo aver letto le risposte esaustive dei professionisti qui presenti ho deciso di esporre il mio caso.
Ho 32 anni e mia moglie 36.
Da circa un anno stiamo provando ad avere un figlio ma per ora ancora niente.
Sei mesi fa abbiamo cominciato a fare i primi esami,e dalla parte di mia moglie non sembrano esserci particolari problemi.
Per quanto mi riguarda invece dopo aver fatto un primo spermiogramma sotto consiglio dell'andrologo ne ho fatto un secondo e poi un terzo.Il problema maggiore emerso in tutti e tre gli spermiogrammi risulta essere sempre presente un numero di leucociti alto e qundi dopo aver fatto una spermicoltura ho curato la conseguente infezione.Ora vorrei riportarvi nel dettaglio il mio ultimo spermiogramma chiedendovi una vostra opinione(premetto che successivamente a questo spermiogramma ho fatto una cura antibiotica per curare l'infezione e ora devo farne un'altro per vedere se la cura ha avuto effetto,ma a questo punto mi vorrei focalizzare sugli altri valori):
Giorni di astinenza:4
Volume/ml:1 ml
Numero/ml: 56.000.000
Mobilità rapida progressiva + lenta progressiva(%): 53
Morfiologia normale: 2 (Kruger)
TMSC(num.tot.sperm.mobili):29.689.000
Leucociti(n°/ml0): >1.000.000
pH: 8.2
Viscosità: 3
Zone agglutinazione: Assenti
Test eosina(%): 67
Swelling test(%): 42

SWIM-UP:
NUM/ml: 5.000.000
MOT(%): 80
MORF(%):2
TMSC(n° tot.spz.mob. dopo swim up)
PER AIH-IU(n° tot.spz.mob.norm.effettivi)

ci siamo rivolti ad un centro infertilità dove ci hanno consigliato di fare una ICSI,dicendo che la IUI con questi valori non è efficace.
Vi chiedo:
premettendo che devo rifare lo spermiogramma per verificare che i batteri se ne siano effettivamente andati,con questi valori la mia situazione è critica?Non ho possibilià di migliorare il mio sperma al fine di evitare forme di fecondazione tipo IUI o ICSI?Ho poche possibilità di riuscire a far avere una gravidanza a mia moglie'?Vi ringrazio anticipatamente e mi scusa se no sono riuscito ad essere più riassuntivo.

Saluti




Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,in vista si una PMA,la terapia al partner maschile e' sempre consigliata,nei modi e nei tempi dettati dalla diagnosi.Una leucospermia non e' una diagnosi ma la stessa puo' nascondere un fenomeno infettivo/infiammatorio che,pero',non specifica.E' sicuro di essere stato visitato da un andrologo?Ci agiorni in merito.Cordialita'.
[#2] dopo  
Utente 159XXX

Iscritto dal 2010
Grazie per la risposta così celere.
Tengo a puntualizzare che dall'androlo ci sono andato eccome,lo scorso ottobre 2009.Alla visita mi aveva prescritto una ecografia alla prostata, una cura antibiotica a seguito della spermicultura prescrittami.
Dall'ecografia non era risultato nulla di sigificativo.
Quando sono tornato a fargli vedere i vari referti mi aveva detto di intraprendere la strada della IUI in primavera se nel giro di 3/4 mesi da allora ancora non fossi riuscito a far avere una gravidanza a mia moglie,e questo considerando che lei ha 36 anni e quindi mi faceva notare che bisogna accelerare i tempi.
Da allora abbiamo voluto continuare a crecare la gravidanza in maniera "naturale", ovviamente curandomi l'infezione nella sperma che non se ne è mai andata.Ora ho in programma un ulteriore spermiogramma per 28 giugno(purtroppo molto in là).
Quelo che le chiedo è:dallo spermiogramma che le ho mostrato,si decudce che l'ICSI sia l'unica strada percorribile o per lei è un pò azzardato arrivare ad una tale conclusione dai valori che legge?Una volta che riesco a curare l'infezione,il mio spermiogramma può darmi speranza di evitare tali tipi di fecondazione?
La ringrazio anticipatamente.
[#3] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

premesso che non sono contrario ai procedimenti di PMA, tenga presente che una ICSI può essere prospettata a chiunque.
Se lei entra in una birreria è quasi sicuro che le propongano come bevanda una birra e non vino o acqua!
In un centro PMA non le consigliano di intraprendere terapie andrologiche!.
E' vero, sua moglie da un punto di vista riproduttivo non è "giovanissima" ma direi che potreste avere ancora il tempo per cercare di avere una gravidanza naturale dopo una valutazione andrologica, una adeguata terapia che possa migliorare la qualità del seme, una abitudine ad avere rapporti sessuali abbastanza frequenti,almeno due tre la settimana, specie nel periodo centrale del ciclo mestruale.
Cari saluti
[#4] dopo  
Utente 159XXX

Iscritto dal 2010
Grazie mille dottore,
ore ho le idee un pò più chiaro.
Non è che io fossi contrario alla ICSI in quanto tale,ma è più una questione psicologica,in quanto il mio sogno è riuscire a diventare padre con le mie forze e senza aiuti,ove naturalmente fosse possibile.Ed era proprio questo che volevo sapere,ovvero che comunque con i valori da lei letti non è da escludere una gravidanza se "ci si mette d'impegno", e mi creda che forse ce ne stiamo mettendo anche troppo d'impegno. Tra stick per il test dell'ovulazione,alimenti che possono favorire uno sperma migliore e temperatura basale ormai non staimo lasciando nulla al caso.
Mi tolga un ultima curiosità se non le dispiace.
Mia moglie entra nel periodo dell'ovulazione proprio in questi giorni,e sapend questo abbiamo deciso di provare a mantenere un'astinenza sessuale ormai di una decina di giorni allo scopo di migliorare la quantità di sperma e la qualità.Mi dica,questa è una teoria diciamo "strampalata" oppure può avere un minimo di fondamento?In poche parole è vero che più giorni passano prima di un rapporto più la qualità aumenta?
[#5] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...chi Le ha detto che,mantenendo un'astinenza maggiore,lo sperma e' piu' concentrato?Queste attenzioni,comprensibili ma superflue e non decisive,
La condurranno,se il quadro clinico non si risolve,ad una fecondazione "obbligata" in quanto la intimita' sessuale viene stravolta.Segua i consigli di un esperto andrologo reale e non virtuale.Cordialita'.
[#6] dopo  
Utente 159XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio molto per i preziosi consigli.
In effetti,stiamo desiderando talmente tanto la gravidanza che ormai ci aggrappiamo a qualsiasi cosa pur di farla arrivare.Purtroppo si tende anche a dare corda a teorie sentite qua e la,che contribuiscono solo ad aumentare la confusione a riguardo.
Non ci rimane che aspettare il 28 giugno per lo spermiogramma e di conseguenza luglio per una consulenza dall'andrologo.Davvero tempistiche eccessivamente lunghe,ma questo è un altro discorso.
Per il momento vi ringrazio molto per la disponibilità e la schiettezza.

Cordiali saluti.
[#7] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...ci aggiorni in seguito.Cordialita'.