Utente 159XXX
Salve, vi scrivo per un problema di mio fratello, che però è minorenne e non ha potuto iscriversi. Lui è da un pò di tempo che soffre di ansia ed attacchi di panico, ed avvertiva dolori al petto, così gli sono state fatte delle analisi del sangue (tre settimane fa) nelle quali non è stato riscontrato nulla di anomalo, ed era quindi tutto nella norma, direi quasi perfetto. Successivamente visto che i dolori persistevano i miei si sono decisi a portarlo a fare una visita cardiologica per tranquillizzarlo, ed anche dalla visita cardiologica non c'era nessuna anomalia, solo un piccolo soffio al cuore (la visita è stata eseguita la settimana scorsa più o meno .)
Ora spiego meglio. Lui ha quasi 16 anni, e come ho detto soffre di attacchi di panico. soffriva già di questi dolori al petto, ma dopo la visita cardiologica, anche se persistevano non ci aveva dato molto peso e diciamo che si era ripreso nonostante i dolori li aveva ancora. E' quasi una settimana che ha ricominciato a preoccuparsi e dice che sente questi dolori che sono come fitte. Dice che le sente in due parti: una quasi al centro, in alto ma sempre più a inistra, l'altra nella parte bassa sinistra, ed inoltre ha dei dolori all'avambraccio sinistro e alla mano (quando fa determinati movimenti).

E' molto preoccupato, infatti chiama sempre da scuola che vuole essere venuto a prendere da mia mamma che però rifiuta dicendo che la visita è stata fatta e deve tranquillizzarsi perchè sono solo dolori intercostali.

La mia domanda è questa: con esami fatti così di recente (esami del sangue tre settimane fa e visita cardiologica la settimana scorsa) e risultati entrambi perfetti, è possibile che nel frattempo sia insorto un problema ed è giusto che lui si preoccupi, oppure sono realmente soltanto dei dolori intercostali?!

Grazie in anticipo, spero di aver fornito abbastanza dati per permettervi di fare una "diagnosi".
[#1] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
La probabilità che questi sintomi in un giovane di 16 anni, recentemente sottoposto ad esami clinici e strumentali, siano da riferirsi ad un problema cardiaco è praticamente pari a zero.
Cercate di tranquillizzarlo e di focalizzare la sua attenzione su qualcosa di più piacevole!
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 159XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio Gentilissimo Dr. Fabio Fedi.

Quindi lei mi conferma che sono dolori intercostali?! E come faccio a dirgli di di non preoccuparsi, visto che comunque lo facciamo sempre ma non ne vuole sapere?!

Una domanda, se c'era un problema cardiaco, ed era a rischio di infarto, i dolori sarebbero durati una settimana oppure l'infarti gli sarebbe venuto prima?!

p.s. dice di avere dolori anche dietro la parte sinistra ed anche alla parte destra, sia davanti che dietro.
[#3] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Ti confermo che non c'è nessun motivo per cui preoccuparsi riguardo alla salute del cuore di tuo fratello.
[#4] dopo  
Utente 159XXX

Iscritto dal 2010
Grazie Dr. Fedi... E' stato gentilissimo... Ora però dice che a volte quando inspira gli vengono delle fitte sempre in quella parte sinistra del petto... Anche questo è normale?!
[#5] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Il fatto che l'inspirazione provoca le fitte è un'ulteriore conferma della natura NON CARDIACA del dolore.
Se vuoi un consiglio, prova a informarti (ponendo un quesito nella sezione "Psicologia") sulle possibilità di individuare le cause di questa eccessiva attenzione tua e di tuo fratello sulle malattie, e su come fare per evitarla in futuro.

Questa è l'ultima risposta che darò in merito a questo consulto, che non ha più motivo di esistere nella sezione "Cardiologia".
[#6] dopo  
Utente 159XXX

Iscritto dal 2010
Bene, grazie dottore, il fatto è che sia io che lui siamo Ipocondriaci! hihi

comunque grazie della risposta e della vostra disponibilità! :)