Utente 377XXX
buongiorno.
ho 59 anni e sono portatore di protesi valvolare aortica (bjorg 25)dal 1981,sono in cura con (ovviamente) anticoagulanti,betabloccanti 2 al di 2,5 mg. e ace inibitori 1/2 da 4 mg. al risveglio.
da circa 3/4 mesi quando mi sveglio al mattino verso le 6.00,la pressione arteriosa e' di circa 160/95 tutte le mattine.
dopo circa una 1/2 ora e dopo l'ace inibitore torna nella norma per tutto il giorno 130/80.
ho fatto diversi esami cardiologici ma ne il cardiologo ne il medico di famiglia ne vengono a capo ed io comincio ha preoccuparmi,sapendo cosa possono provocare questi sbalzi di pressione nel tempo.
se avete qualche consiglio su eventuali esami da fare ve ne sarei grato.
saluti vittorio

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Aniello Ascione
24% attività
0% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2006
Buon giorno,
Le consiglierei,se non già effettuato,di sottoporsi a monitoraggio della pressione arteriosa nelle 24 ore(holter pressorio)per definire meglio il problema.Potrebbe essere necessario regolare l'orario e la posologia dei farmaci.
Cordialmente La saluto.
Dr.A.Ascione
[#2] dopo  


dal 2009
buongiorno.
la ringrazio della risposta,ho parlato con il mio medico di base che mi ha prescritto un'altra visita dal cardiologo, penso che ha questo punto mi fara' fare un holter.
[#3] dopo  
Dr. Aniello Ascione
24% attività
0% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2006
Molto bene,
saluti
Dr.A.Ascione
[#4] dopo  


dal 2009
***ATTENZIONE!***
Questo consulto risulta aggiornato a più di DUE MESI fa:
valuta attentamente se la tua risposta può ancora essere utile all'utente!

Se ritieni opportuno inviare comunque il tuo consulto all'utente allora CANCELLA TUTTO QUESTO AVVISO e scrivi qui di seguito, grazie.
[#5] dopo  


dal 2009
inanzitutto voglio scusarmi per la mancata risposta che non ho piu' dato.

ho avuto ed ho tutt'ora un problema grave in famiglia, mia figlia di 36 anni è stata colpita da emorrargia cerebrale con conseguente ischemia grave che l'ha totalmente paralizzata.

per venire al problema, il cardiologo mi ha fatto fare l'holter e mi ha modificato la terapia.
il betabloccate l'ha diviso 1/2 alla sera e 1/2 al mattino e devo dire che la pressione ora dopo un pò di tempo si è normalizzata.
salvo qualche sporadico aumento brusco senza motivo apparente durante la giornata, testa pesante mancamento improvviso (mi sento quasi svenire) misurando la pressione subito una volta era 230/110 e una seconda volta 170/100, ma dura circa 2/3 minuti e per calmarmi (percè mi spavento)prendo il lexotan, che comunque prendo quotidianamente 10g. al mattino e 15g. alla sera perchè soffro di ansia e attacchi di panico per una situazione famigliare che è inutile che mi metta ha spiegare perchè le farei perdere tempo.
penso che se continua cosi mi farò vedere da uno psicoterapeuta.
anche perchè da alcuni mesi mi alzo tutte le mattine con mal di testa ed è sufficente alzarmi dal letto e dopo circa 1/2 mi passa, questo è un altro mistero da risolvere.
la saluto cordialmente .
vittorio