Utente 161XXX
Buongiorno

Mi chiamo Paola, premetto che sono un volontario del 118, non mi fanno paura le operazioni e ho una soglia del dolore abbastanza alta.
Martedì 1 giugno 2010, mi sono sottoposta ad un’operazione al ginocchio sx. con rimozione del menisco e ricostruzione del crociato anteriore, l'anestesia consigliata è stata la spinale.
Ero tranquillissima perchè tutti mi avevano riferito che l'anestesia era indolore. La procedura è stata la solita, mi hanno messo sulla barella collegata ai vari monitor, la pressione era un pò bassa rispetto al solito, la saturazione e le pulsazioni erano ottime, mi hanno fatto piegare in avanti con le gambe penzoloni, disinfettato e poi l'anestesista ha cercato il punto dove inserire l'ago, è entrato l'ago, mi ha iniettato l'anestetico e lì ho incominciato ha sentire un dolore forte irradiato, sinceramente quando ho partorito ho avuto meno dolore, poi l'anestesista a tirato fuori l'ago e ho capito che aveva sbagliato qualcosa, si lamentava che avevo le vertebre attaccate ( ho 41, non ho mai avuto problemi o dolori di schiena e escluderei che ho le vertebre attaccate)allora ho cercato di piegarmi di più, mi sono aggrappata con le mani sotto la barella per tirare di più la schiena e li mi ha infilato di nuovo l'ago in un altro punto, ha preso il nervo della gamba destra che si è contratta improvvisamente e ancora questo dolore fortissimo da togliere il fiato, a quel punto anche l'infermiere si è incominciato a preoccupare, ma poi diciamo che è andata mi hanno steso sulla barella e le gambe hanno iniziato a formicolare anche se l'anestesia ci ha messo più tempo del normale per fare effetto, l'ho capito dall'agitazione generale.
L'operazione è andata benissimo, ho solamente avuto mal di stomaco con nausea forte al rientro in camera. Nei giorni seguenti ho avuto un leggero dolore dietro la schiena irradiato verso i fianchi. Volevo solo saper quale problema c'è stato e perchè ho sentito tutto quel dolore?
Vi ringrazio.
Cordiali Saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Anna Maria Martin
36% attività
20% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Gentile utente buona sera, su quanto accaduto si può fare qualche ipotesi ma senza certezza.
Anche se lei non ha mai avuto problemi con la schiena, non si può escludere che ci sia, per esempio, qualche alterazione della normale posizione ed allineamento delle vertebre, nel suo caso penso lombari:
basta una leggera scoliosi ed anche un ventenne può trovarsi con le vertebre ruotate e con degli spazi intersomatici alterati.
In questo caso potrebbe essere stata punta una radice nervosa che si trovava "fuori posto", ed ecco il dolore.
Inoltre leggo dalla sua scheda che è in discreto sovrappeso e questo dato fisico potrebbe anche aver fortemente ostacolato il mio collega nel trovare i consueti punti di repere fuorviandolo. In queste situazioni talvolta succede di dover desistere dopo diversi tentativi, nel suo caso invece alla fine l'anestesia è stata fatta.
Spero di essere stata esauriente, cordiali saluti.