Utente 379XXX
Gentili Dottori,

Ho 26 anni
alto 176cm
peso 93
nessuna malattia significativa fino ad ora e ne problemi di natura ereditaria(qualora esistessero) per il problema sotto elencato
dieta vegetariana da 11 anni
esami ematici più che soddisfacenti(eccetto una leggera steatosi epatica)
nessun problema di erezione o eiaculazione(ne precoce,ne tardiva)
ho un problema di cui nn riesco a capacitarmi, si tratta della lunghezza e della circonferenza del mio pene che quando non è in erezione misuracirca 4cm in lunghezza, in erezione invece arriva a 10cm,per quanto concerne la circonferenza a riposo è di 7cm ed arriva a 9-10cm in erezione.
Anche l'attività sessuale con ciò ha i suoi piccoli problemi, sono fidanzato ed ho una quasi regolare attività sessuale;
So benissimo che è importante "come lo si usa" e dato ciò spero di usarlo al meglio ma immaginate che durante il rapporto sessuale parte del pene rimane all'esterno e i 10 cm non mi consentono di provare il giusto piacere e nemmeno la sua circonferenza che tende,per mancanza di attrito, a non essere adeguata per la vagina
Non si tratta di nn avere fiducia in se stessi, credo si tratti di prendere coscienza di un problema visibile
vorrei sapere cosa ne pensate,come eventualmente poter agire,quali rischi si corrono per un eventuale intervento e a chi potrei rivolgermi
nella provincia di Bologna
Grazie infinitamente e buon lavoro

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Scardigli
20% attività
0% attualità
0% socialità
TRENTO (TN)
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2005
caro utente 37910, in provinciai di Bologna esiste un Reparto di Andrologia all' Ospedale S.Orsola - Malpighi dove senza dubbio Le sapranno dare un consiglio adeguato, dopo naturalmente opportuna visita. Cordiali saluti
[#2] dopo  
Dr. Mauro Seveso
36% attività
16% attualità
16% socialità
CASTELLANZA (VA)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2006
Concordo con le indicazioni date dal collega sulla Struttura Sanitaria a cui rivolgersi.
[#3] dopo  
Utente 379XXX

Iscritto dal 2007
dovrei però avere una prescrizione medica o posso accedere al servizio semplicemente prenotando che voi sappiate?
Grazie
[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
basta rivolgersi al proprio medico curante ,che sicuramente conosce il suo problema clinico, il quale le prescriverà una valutazione specialistica andrologica od urologica.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta.
[#5] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
concordo con il collega
[#6] dopo  
Utente 379XXX

Iscritto dal 2007
No il mio medico curante non conosce il problema, non ne ho mai parlato con nessuno, ed è proprio per questo che avrei preferito rivolgermi ad una struttura privata specializzata, magari in Bologna o limitrofi;
se qualcuno di voi, gentili Dottori, potesse darmi un consiglio in merito a dove rivolgermi...
[#7] dopo  
Dr. Andrea Scardigli
20% attività
0% attualità
0% socialità
TRENTO (TN)
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2005
Senz' altro all' interno della struttura gli Specialisti visiteranno anche in regime libero professionale, cioè senza necessità di impegnativa ; Probabilmente se telefona all' opsedale Le sapranno dare tutte le info del caso. Ancora cordiali saluti
[#8] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto
28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
basta rivolgersi al CUP dell'ospedale
[#9] dopo  
Utente 379XXX

Iscritto dal 2007
quindi anche senza la prescrizione del medico curante?
[#10] dopo  
Utente 379XXX

Iscritto dal 2007
Salve gentili dottori, ho finalmente chiesto al mio medico curante una prescrizione medica per una visita andrologica e mi sono messo in attesa presso l'ospedale S.Orsola di Bologna.
L'ultima domanda che vorrei porvi è la seguente:
qualora il mio problema fosse accertato dallo specialista che mi visiterà, le tecniche chirurgiche di falloplastica sono o no garantite dal sistema sanitarino nazionale?
Grazie mille e buon lavoro a tutti voi
[#11] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

in presenza di una vera microfallia e non di un problema funzionale, psicologico , il SSN interviene e garantisce la copertura finanziaria degli eventuali trattamenti che lei dovrà subire.

Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com