Utente 163XXX
Salve,
ho 64 anni ed oggi ha fatto una ecografia addome completo di cui

riporto il referto:

"Fegato modicamente aumentato di volume con ecostruttura

finemente brillante: Steatosi di 1 grado. Colecisti priva di

calcoli con pareti lievemente ispessite.
VBP non dilatata. Vasi portali di calibro nei limiti.
Pancreas normoconformato.
Reni di normali dimensioni con corticomidollare nei limiti. A

sinistra qualche microcalcolo. Milza nei limiti.
Vescica distesa con pareti regolari e contenuto anecogeno."

l'ultima ecografia che aveva fatto risale a gennaio del 2009, col

seguente referto:

"Reperto nei limiti delle vie biliari, vena porta, milza e

pancreas. Colecisti distesa a pareti ispessite, a contenuto

anecogeno.
Fegato ad ecostruttura "brillante", come per steatosi, ma senza

alterazioni focali sospette in atto. Rene destro in sede, normale

per forma, volume ed ecostruttura. Rene sinistro a dorso di

dromedario, entrambi presentano segni di microlitiasi.
Vescica a pareti regolari e contenuto anecogeno.
Utero sinistroposto, normale per forma, volume ed ecostruttura

con segni di involuzione senile. Ovaie non visualizzate"

Ma di cosa si tratta di preciso? C'è da preoccuparsi?
Secondo voi dalla penultima ecografia all'ultima ci sono dei

peggioramenti o dei miglioramenti?

Grazie per le eventuali risposte!
[#1] dopo  
Dr. Filippo Mangione
28% attività
4% attualità
16% socialità
PAVIA (PV)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2009
Le due ecografie sono sostanzialmente uguali per ciò che concerne i reni. La microlitiasi è un reperto comune e il termine descrive dei piccoli nuclei di calcificazione su cui potranno poi svilupparsi dei calcoli. Spesso viene confusa con un'accentuazione del riflesso vascolara, cioè ad una immagini che si rifersice alle pareti dei vasi sanguigni che arrivano al rene e che si ispessiscono con il passare dell'età.

In sostanza non c'è da preoccuparsi, soprattutto se non è nota nella sua storia personale l'evenienza di coliche renali o emissione di calcoli.

Un saluto
[#2] dopo  
Utente 163XXX

Iscritto dal 2010
ok. grazie.
però a volte sento delle fitte sul fianco sinistro. puo' centrare qualcosa?
[#3] dopo  
Dr. Filippo Mangione
28% attività
4% attualità
16% socialità
PAVIA (PV)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2009
Solo una visita può indirizzare meglio verso una diagnosi. I reperti ecografici non sono comunque indicativi per una relazione tra la microlitiasi e il dolore al fianco.
[#4] dopo  
Utente 163XXX

Iscritto dal 2010
Ho fatto 2 giorni fa gli esami delle urine, di cui posto l'esito:

ESAME URINE
ESAME CHIMICO FISICO
Aspetto: lievemente torbido
Colore: oro
PH: 6
Peso specifico: 1.020
Proteine: assenti
Emoglobina: assente
Glucosio: assente
Acetone: assente
Urobilinogeno: assente
Nitriti: assenti

ESAME MICROSCOPICO
Cellule delle basse vie: alcune
Leucociti: rari
Cristalli acido urico: assenti
Cristalli ossalato calcio: assenti
Urati amorfi: assenti
Flora batterica: lieve
Emazie: assenti
Muco-Pus: assente
Cilindri:Tipo: assenti

Siccome per fare la visita nefrologica ci vuole ottobre
(purtroppo da noi al sud se non ti puoi permettere le visite a pagamento funziona così), volevo chiederle cosa ne pensa dei miei esami delle urine... E soprattutto questa flora batteria può dipendere dai reni? E' una cosa di cui preoccuparsi?
[#5] dopo  
Dr. Filippo Mangione
28% attività
4% attualità
16% socialità
PAVIA (PV)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2009
L'esame urine è normale; non si ravvisano segni di infiammazione delle vie urinarie, nonostane l'aspetto torbido.

La lieve batteriuria deriva da probabile contaminazione del campione ( che non è raccolto sterilmente), e da un'analisi che è probabilmente avvenuta dopo qualche ora dalla raccolta.

Nulla di preoccupante, quindi.

Un saluto