Utente 136XXX
Salve dottore,
sono un ragazzo sieropositivo da 3 anni e, in queste ultime settimane, ho conosciuto un ragazzo col quale ho intsaurato un rapporto fisso.
Naturalmente gli ho confidato il mio stato di salute, ma abbiamo qualche problema con il sesso: soprattutto io, in quanto cerco di prendere tutte le precauzioni per non trasmettergli nulla.
L'unica cosa è che lui vorrebbe fare almeno sesso orale senza preservativo (io passivo e lui attivo), ma il mio pene durante l'atto produce parecchio liquido prespermatico. Premetto che è da diversi mesi che ho i CD4 alti e la viremia non rintracciabile. Lui ha letto diverso articoli che dicono che nella mia situazione il liquido prespermatico non è a rischio di trasmissione, mentre io non ne sono sicuro...ma fare sesso orale con il preservativo non è per niente bello, soprattutto per chi lo fa come lui (e io ricevo). Qualcuno sa dirmi se effettivamente il rischio, in questo caso e in questo atto, è azzerato? Grazie
[#1] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
Gentile Signore,

mi spiace dirle che il liquido pre-eiaculatorio contiene un'alta carica virale, al pari dello sperma vero e proprio.
Anche se la sua viremia è negativa, resta un rischio di contagio per il suo partner nel caso di un rapporto sessuale non protetto, anche orale.
Non rischierei al posto suo; la prudenza non è mai troppa.

Storia dell'AIDS
http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=119197

modalità trasmissione HIV
http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=58099

http://www.medicitalia.it/minforma/igiene-e-medicina-preventiva/434-zanzara-trasmette-virus-aids.html

Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 136XXX

Iscritto dal 2009
Gentile dottore,
grazie della sua risposta.
Nonostante ciò continuano comunque ad esserci pareri discordanti a riguardo.
Infatti, solamente 2 giorni fa, durante la mia solita visita trimestrale in ambulatorio ospedaliero per malattie infettive per il controllo della viremia, durante il colloquio con il medico di turno gli ho posto la stessa domanda: a tal proposito la sua risposta è stata che il liquido pre-spermatico è considerato a rischio quasi pari a zero e che quindi sarei potuto andare sul sicuro.
Ho un po' di confuzione a proposito.
Naturalmente non voglio mettere in dubbio la sua affermazione, ma mi chiedo come possa un medico ineffivologo rispondere in modo così differente.

Grazie
[#3] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
questo deve chiederlo a lui

intanto, consulti questo link del Ministero della Salute

http://www.salute.gov.it/hiv/paginaInternaHiv.jsp?id=194&menu=conoscere

l virus dell'Hiv è presente nei seguenti liquidi biologici: 
• sangue liquido pre-eiaculatorio
• sperma
• secrezioni vaginali
• latte materno
Il virus si trasmette quindi attraverso: 
• sangue infetto (stretto e diretto contatto tra ferite aperte e sanguinanti, scambio di siringhe)
• rapporti sessuali (vaginali, anali, orogenitali), con persone con Hiv, non protetti dal preservativo
• da madre con Hiv a figlio durante la gravidanza, il parto oppure l’allattamento al seno

Buona giornata.
[#4] dopo  
Utente 136XXX

Iscritto dal 2009
Forse la risposta del mio medico era data dal fatto che la mia domanda era specifica per i rapporti orali e non quelli anali.
In questo caso sembrerebbe che, nello stomanco, la carica virale verrebbe distrutta dai succhi gastirici, anche perchè la quantità di liquido pre-spermatico è molto bassa.
Penso, invece, che lei si riferisca più che altro all'avere ferite in bocca o cose di questo tipo durante il rapporto, orale o vaginale.
Ma la mia domanda è specifica e cioè se è possibile trasmettere il virus tramite rapporto orale con il liquido pre-spermatico.
[#5] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
le ripeto che Sì
per l'assorbimento del virus tramite la mucosa orale
anche in assenza di ferite o gengiviti