Utente 164XXX
salve allora mercoledì mattina mi sn recato presso un centro prelievi della mia citta dove o richiesto di fare un test hiv, dopo avermi prelevato del sangue in una provetta mi hanno detto di ripassare nel pomeriggio per gli esami. al mio arrivo la dottoressa mi ha detto che FORSE AVEVANO TROVATO QUALCOSA e che avrebbero rifatto i test in tanto prenotandomi una visita al centro malattie infettive presente nel unico ospedale in zona. allora io ora mi chiedo e possibile che nel reparto prelievi non mi abbiano fatto un test hiv(detto elisa) ma un semplice esame del sangue e vedendo alcuni valori sballati e conoscendo la mia preoccupazione mi hanno prescritto di fare il test elisa al centro malattie infettive?
perchè mi sembra strano che una dottoressa mi dica forse abbiamo trovato qualcosa o mi dici si o mi dici no, non forse cmq se e come penso io quindi che mi abbiano fatto un esame del sangue e vedendo i valori sballati mi hanno prescritto la visita al centro malattie infettive e possibile che quel esame fosse stato alterato dall assunzione di antibiotici,antidolorifici,calmanti,anestesie che faccio ormai ogni settimana da un mese dal dentista e l estrazzione di un dente del giudizio?
io so che se si assumo medicinali il corpo impiega un determinato periodo a smaltirne l effetto e visto che nel ultimo mese ne ho assunti di ogni tipo in ogni momento e possibile che questi abbiano sballato il test del sangue che ho fatto al centro prelievi cosi da farmi prescrivere una visita al centro malattie infettive?
e davvero urgente vi prego di rispondermi al piu presto possibile

[#1] dopo  
Dr. Mario Corcelli

52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
Gentile Signore,

si sta fasciando la testa prima di essersela rotta, ponendosi un sacco di domande.

Prima di tutto non ci dice per quale motivo aveva chiesto il test HIV.

Per seconda cosa, i laboratori seguono solo gli esami richiesti e non altro; se ha richiesto solo il test HIV, le avranno fatto quello e non altri esami del sangue; probabilmente il test è venuto dubbio e correttamente l'hanno inviata ad approfondire la cosa presso un centro di malattie infettive, dove evidentemente hanno una metodica di laboratorio più sofisticata ma soprattutto dove una visita infettivologica, preceduta da un'accurata anamnesi, può indirizzare verso un sospetto diagnostico più preciso.

Cordiali saluti
Mario Corcelli, MD
Milano - specialista Medicina Legale e Igiene-Tecnica Ospedaliera
http://www.medico-legale.it