Utente 953XXX
Salve, può sembrare quasi una domanda assurda ai giorni nostri ma sarei grato se riuscissi a saperne qualcosa in più riguardo questo mio dubbio.

Praticamente mi sono trovato durante una festa di paese davanti ad una bancarella del così detto "muso di porco" dove osservando l'addetto che preparava gli ordini tagliando la carne maneggiando il suo coltello, ad un tratto ho notato in lui una smorfia dovuta ad una credo leggera puntura al dito con la lama del coltello. Visto che dopo un attimo ha subito ripreso nel suo lavoro e non sembrava ci fossero perdite di sangue e o tanto meno macchie di sangue sul banco da lavoro e o sul cibo che stava tagliando e che successivamente ha condito con sale e limone....l'ho così mangiato non pensandoci più di tanto lì per lì sinceramente.

Successivamente però il ripensare a quello che avevo visto mi ha fatto fermare un attimo a riflettere sulle possibili trasmissioni di virus tra cui su tutte AIDS e HIV mediante casi del genere.
Ora nello specifico di questo caso, visto anche il successivo cospargere sul cibo di limone e sale che suppongo fungano come una sorta di sterilizzante naturale, ci sarebbero dei rischi concreti di trasmissione?

Ma anche e soprattutto in via generale perchè magari quanti casi simili succedono in ristoranti/pizzerie/pub e non lo si sa perchè non li si vede nella preparazione.

E' possibile quindi infettarsi se ad esempio, un cuoco affetto da HIV, AIDS si tagli preparando una vivanda che poi si andrà ad ingerire??


Ripeto magari sarà una domanda stupida ma magari chissà può esser utile proprio per questo nel porre chiarezza.

GRAZIE MILLE

[#1]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Non ha corso alcun rischio; le allego un link dove troverà le modalità di trasmissione:

https://www.medicitalia.it/minforma/medicina-di-laboratorio/56-modalita-di-trasmissione-e-tests-diagnostici-per-hiv.html
Un saluto

A. Baraldi