Utente 166XXX
Buongiorno,
vengo al mio problema che comincia i primi giorni di giugno,
nel mese di giugno aumento l'attività fisica in palestra e contemporaneamente decido di mangiare meno pasta e pane, dopo una settimana vedo che la cosa non mi da particolari problemi solo che comincio, oltre che perdere peso 4/5 kg in 15/20 giorni ad avere una mancanza della libido, inoltre il pene e lo scroto cominciano ad essere flaccidi, mi danno fastidio, sono caldi; vado dal mio medico che mi prescrive numerosi esami del sangue, oltre che il solito profilo c anche il testosterore e ves tumorali ecc.., il risultato è il testosterone alto (34.21) intervalli di riferimento sono (7,60-31,40), per il resto tutto bene;
intanto la mancanza di libido continua e con sforzo pur masturbandomi, a fatica riesco ad eiaculare e quando accade non a schizzi come al solito ma l'emissione dello sperma è lento e subito dopo perdo l'erezione;
vado da un urologo/andrologo che mi visita e pare che vada tutto bene, mi prescrive per sicurezza una ecografia ecografia dell'addome completo e ecodoppler scrotale , mi attivo per farla immediatamente e il risultato è che va tutto bene, gli organi sono a posto , la prostata pure, vi è solo un modesto varicocele al testicolo sinistro ma sia ecografo che l'urologo confermano che non è quella la causa dei miei problemi visto che è qualcosa che ho da diverso tempo;
intanto la mancanza di libido continua, le eiaculazioni sono lente come se avessi problemi circolatori, premetto che ho ricominciato a mangiare carboidrati e quasi fermato l'attività fisica, ma niente e non mi pare ci siano interferenze psicologiche;
ora, la mia terapia è assumere una bustina di ezerex integratore vitaminico, tutto qui, intanto ripeto gli esami del sangue su Follitropina,Luteotropina,Prolattina,Testosterone, su consiglio dell'urologo e il risultato è che vanno tutti bene, sono nei parametri, anche il testosterone è tornatu su livelli normali (27.44) . Moralmente sono a terra perchè tutti gli esami e visite vanno bene ma il problema persiste; cosa posso fare ? conoscete altri casi come il mio ? Vi ringrazio ancora per l'attenzione attendo risposta
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mario De Siati
32% attività
20% attualità
16% socialità
ALTAMURA (BA)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2000
Gentile signore, a parer mio in questo momento lei è concetrato troppo sulla sua libido. Visto che tutti gli esami sono nella norma e che ha ripreso una normale alimentazione e attività fisica vedrà che tutto rientrerà nella norma. La libido in ogni individuo normale può variare nel tempo in relazione a molteplici variabili (stress, stato dell'umore ecc) . Se questi sintomi dovessero perdurare nel tempo allora potrà ,su consiglio specialistico , eseguire ulteriori accetamenti.

Distinti saluti