Utente 168XXX
salve, a mio suocero sia dall'ecografia che dalla Tac è emerso una formazione nodulare disomogenea di circa 2 cm di natura linfonodale, in regione lateo-cervicale soinistra al terzo inferiore del collo medialmente allo sternocleidomastoideo.
il medico ha detto che si deve intervenire chirurgicamente, e ha fissato l'intervento per il 1-9-10.
vorrei capire qualcosa in più, è un tumore? si può attendere un mese? quali possono essere le complicazioni?
mio suocero ha 70 anni e nel 2006 si è tolto un tumore al polmone.
attendo una risposta
grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA

Gentile Sig.ra,
un linfonodo ingrossato può essere indice di diverse possibilità, sia di origine infiammatoria che neoplastica.
Il precedente anamnestico di suo Suocero certamente impone un approfondimento specifico, per il quale il Collega che lo segue ritiene evidentemente indispensabile una tipizzazione istologica della lesione.