Utente 212XXX
egregi dottori buongiorno, avrei bisogno di un vostro parere
mia moglie lo scorso febbraio ha fatto un intervento di emmorroidi,dopo qualche settimama dall'intervento avendo dolore a stare seduta ha fatto una nuova visita specialistica le consigliarono un rm all'addome che viene eseguita il 12/07/2007.
oggi 17/07 ritira il referto :al versante laterale di sx del giunto rettale riconoscibile una formazione solida,ipointensa in t1,iperintensa in t2, a margini netti,con maggior asse di 15 mm situata in versante esterno con integrita' della mucosa,ben separabile
nei confronti del muscolo elevatore dell'ano.questa lesione dopo somministrazione di mdc presenta un enhancement vivace,ben evidente anche in fase arteriosa.
corrisponde alla tumefazione palpabile.
le sue carratteristiche di impregnazione la rendono compatibile con
esiti fibrotici, stante il suo elevato enhancement in fase arteriosa
ha caratteristiche che posso essere compatibili con piccola neoformazione mesenchimale.
si propone biopsia per diagnosi definitiva
cari dottori, vorrei sapere se la cosa e' preoccupante o meno
grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
25413

Cancellato nel 2013
Gentile Utente,
è ben difficile dire di che possa trattarsi senza dare un'occhiata alla rmn. Mi piacerebbe inoltre sapere che tipo di intervento ha fatto. Il dolore è un sintomo molto significativo.
Potrebbe trattarsi di una formazione cicatriziale/fibrotica da ascesso postoperatorio o di una reazione da corpo estraneo...
Ai fini diagnostici potrebbe essere utile eseguire una ecografia transanale con sonda rotante a 360°. Qualora anche questa non desse notizie definitive, potrebbe essere consigliabile asportare la formazione se è aggredibile con facilità e poi fare l'esame istologico.
Resto a sua disposizione
Giovanni D. Tebala
gtebala@medicitalia.it
[#2] dopo  
Dr. Enrico Guarino
24% attività
0% attualità
0% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2002
condivido in pieno il commento del collega. E' fondamentale sapere la metodica impiegata per il trattamento delle emorroidi ed è utile l'integrazione con ecotransanale e rettoscopia, aturalmente dopo aver visto le immagini Rmn.
cordiali saluti
Enrico Guarino