Utente 142XXX

Gentili Medici.

Avevo recentemente chiesto un consulto in riguardo alla eradicazione della Chlamydia T. dove sono stato gentilmente esaudito dal Dott. Izzo che però non mi ha risposto di nuovo.

Mi ero infatti dimenticato di riferire i risultati degli esami ormonali che ho eseguito circa una quindicina di gg. fà su consiglio del mio curante (cosa che ovviamnete non c'entra niente con la chlamydia)

Il Testosterone totale è risultato un pò bassino anche se entro i limiti
4.1 ng./ml [3.0 - 10.6 ng./ml]

Ho fatto solo il Testosterone totale e non altri esami.

Inoltre vorrei parlare delle dimensioni del mio pene (che vergogna poarlarne a 30anni passati!!!!) direi di non proprio spettacolari in confronto a quelle di altri uomini.
Al massino in erezione misurandolo per tutta la sua lunghezza arriva a 13.5 cm., mentre la circonferenza sugli 11 cm.

1] Vorrei sapere se esistono delle soluzioni non chirurgiche che possono aumentare lunghezza e circonferenza di qualche cm.

Visto che il Testosterone è piuttosto basso, con la somm. di testosterone è possibile aumentare le dimensioni? .
Alcuni medici mi hanno detto che l' assunzione di Arginina per periodi prolungati potrebbe aumentare anche se di poco le misure in quanto favorirebbe l' afflusso sanguigno nel pene e quindi il suo nutrimento. Però mi hanno anche riferito che da sola non basta, occorre aggiungere anche una terapia ormonale considerando che a 4,1 il Testosterone è praticamente quasi sottolimite per un uomo giovane.
Si tratterebbe di un medico sportivo e di un allenatore (che tuttavia anche se molto interessato ed esperto in fatto di integratori non è un medico): avrebbero intrapreso un discorso del genere in uno spogliatoio ed io quindi sono intervenuto.

2] Poichè frequento da tempo una ragazza che ha spesso delle (lievi) infiammazioni vaginali sostenute da E. Coli e Streptococco faecalis che non si risolvono però completamente con le terapie antibiotiche (anche di più tipi): secondo voi devo per forza usare il profilattico altrimenti rischio di beccarmi questi germi con conseguenze serie, oppure nell' uomo sano determinano infezioni asintomatiche?
Ad esempio: bevendo alcuni minuti prima del rapporto per poi urinare subito dopo o comunque a breve distanza dal rapporto e lavando dopo l' atto sessuale il pene con un detergente intimo maschile, è possibile limitare il rischio di una cistite o una prostatite evitando in tal modo la risalita di questi batteri dal meato uretrale?


GRAZIE MILLE E BUON LAVORO
A Risentirci.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
caro lettore,

il suo livello di testosterone è normale ed adeguata a svolgere tutte le interazioni ormonali che richiedono uno stimolo del testosterone stesso
Aumentarlo non ha senso salvo che non si voglia aumentare la forza o le masse muscolari (anabolizzanti, palestre, colturismo, attivita sportive, doping....)
L'arginina non ha alcun effetto sulle dimensioni ( da chi lo ha sentito?)
Il problema della trasmissione di germi da partner a partner è abbastanza complessa.
In genere il fatto che nella flora vaginale siano presenti germi patogeni non significa che possano essere trasmessi al partner sessuale però, esistono situazioni di infezioni "ribelli" difficili da eradicare che potrebbero richiedere l'uso del profilattico per evitare una trasmissione reciproca
ne parli con il suo medico
cari saluti
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

il suo livello di testosterone è normale ed adeguata a svolgere tutte le interazioni ormonali che richiedono uno stimolo del testosterone stesso
Aumentarlo non ha senso salvo che non si voglia aumentare la forza o le masse muscolari (anabolizzanti, palestre, colturismo, attivita sportive, doping....)
L'arginina non ha alcun effetto sulle dimensioni ( da chi lo ha sentito?)
Il problema della trasmissione di germi da partner a partner è abbastanza complessa.
In genere il fatto che nella flora vaginale siano presenti germi patogeni non significa che possano essere trasmessi al partner sessuale però, esistono situazioni di infezioni "ribelli" difficili da eradicare che potrebbero richiedere l'uso del profilattico per evitare una trasmissione reciproca
ne parli con il suo medico
cari saluti
[#3] dopo  


dal 2010
La ringrazio della Sua eccellente risposta.

Vorrei sapere allora quale strategia mi consiglia per aumentare le misure del mio pene.
Purtroppo oggi giorno è difficile (almeno a mio caso) avere una vita sessuale appagante con un pene come il mio.

GRAZIE ANCORA!