Utente 173XXX
Buongiorno dottore sono Andrea. Le scrivo perchè da qualche mese ho un problema legato
all'eiaculazione e questo ha procurato notevoli risvolti negativi alla mia vita di
relazione... vista la sua esperienza a riguardo delle problematiche in questione ho
pensato di rivolgermi a lei. Durante un rapporto sessuale con una ragazza, al momento
dell'orgasmo, lei mi ha stretto forte il pene impedendo così allo sperma di uscire.
Successivamente a quel rapporto, l'eiaculazione è sempre stata meno potente e più
svogliata e lo sperma non fuoriesce più come prima, ma diversamente,oserei dire quasi
sbrodolando fuori. Oltre a cambiare ragazza, quale altro consiglio può darmi? Ci sono
esami mininvasivi utili a determinare l'entità dell'eventuale trauma in modo da agire con
la terapia adeguata o basta qualche stimolatore in caspule? Nella speranza di una sua
risposta, la ringrazio e cordialmente la saluto.
Andrea

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Daniele Masala
28% attività
4% attualità
12% socialità
POZZUOLI (NA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Caro signore ritengo che l'argomento andrebbe affrontato con attenzione nel corso di una visita magari producendo anche qualche esame diagnostico come una ecografia vescico-prostatica sovrapubica. Sicuramente la problematica non è scevra da componenti psicogene.
[#2] dopo  
Utente 173XXX

Iscritto dal 2010
Lei è stato molto chiaro...grazie.
Andrea