Utente 172XXX
Da qualche settimana ho prurito, il cuoio capelluto arrossato, i capelli sono molto più unti del mio solito, anche se il lavo praticamente tutti i giorni. Ho notato che mi cadono più capelli del solito, spesso vi trovo attaccato un piccolo "pallino giallo secco", se passo una mano fra i capelli spesso trovo questi "pallini". Recentemente sono stato in farmacia per un consiglio: mi hanno dato un'occhiata con una lente e un'apparecchiatura collegata ad un computer e mi hanno consigliato di usare uno shampoo seboregolarizzante e degli integratoti alimentari. Mi hanno riferito che il mio problema di caduta e di diradamento non è da sottovalutare, e che è legato alla eccessiva produzione di sebo.
Dipende solo da questa causa? Devo seguire questa indicazione o ve ne sono delle più efficaci?

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le pz
anche le patologie del cuoio capelluto (e qui in primis potremmo anche ipotizzare una dermatite seborroica, ma non solo) hanno la stessa dignità delle patologie di altri distretti (cuore , fegato, polmoni, etc) e meriterebbero la visita di un medico.
Siccome lo specialista che si occupa di tricologia (il capello è un annesso cutaneo)è il Dermatologo, le suggerirei la visita dermatologica.
Il resto non ha razionale o è un gioco , a mio parere.
Quindi:Visita...esami....diagnosi.....terapia!
Cordialità