Utente 412XXX
Buongiorno,
vorrei sottoporre i risultati dello spermiogramma di mio marito. Riporto i valori principali:

volume 2.0
viscosita normale < 2 cm
ph 8.0

tot spermat eiaculati 42.000.000 (x i parametri normali mi dice > 40 milioni, quindi suppongo che siano totali)

progr. rapida 20%
progr. lenta 20%
non progr 10%
immobili 10%

spermatozoi vivi 62%

normali 83%
anormali 17%

Il medico sostiene che sono valori quasi nella norma e che quindi non é necessario fornira alcun supporto medicinale.
In ogni caso avevamo pensato autonomamente di aiutare la natura con L-arginina ma in questo momento ci troviamo fuori dall'Italia.
In farmacia ci propongono solo integratori con Aspartato di Arginina. in fiale da 1.5 oppure 5 mg.
E' lo stesso principio? Ci consigliate di utilizzare questo integratore. E in caso affermativo in che quantitá giornaliera?

Grazie per il tempo dedicatoci, cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Cara lettrice,

il liquido seminale di suo marito mostra una scarsa motilità degli spermatozoi e questo potrebbe essere causa di infertilità.
prima di prendere sostanze "aspecifiche" e non dotate di grandi capacità terapeutiche, consigli a suo marito di ripetere l'esame seminale con una spermiocoltura ed antibiogramma e consultare uno specialista
che potrà decidere sulla opportunità o necessità di terapie
cari saluti
[#2] dopo  
Utente 412XXX

Iscritto dal 2007
Gentile Dott. Pozza,
desidero ringraziarla per la celere risposta.

Purtroppo ci troviamo in Messico per lavoro e ci resteremo fino al prossimo marzo.
Quindi potrá immaginare che effettuare delle visite mediche in una lingua che non é la tua é sempre poco piacevole.
In ogni caso vedo che anche Lei conferma i nostri dubbi, al contrario di quello che sostiene il medico, secondo cui la situazione non é problematica e non é necessario fare altri accertamenti.
A questo punto, piuttosto che provare con "integratori" che mi sembra di capire non diano comunque grandi risultati, tenteremo di trovare un differente specialista per un secondo consulto.

Cordiali saluti