Utente 801XXX
Buongiorno,
vorrei sapere cortesemente qual'è lo spessore corneale residuo consigliato a seguito di un intervento di chirurgia refrattiva lasik a femtosecondi (O comunque la soglia minima consigliata). Inoltre, una eventuale infezione oculare fino a quanti giorni dopo l'intervento puo' avvenire? Come si manifesta?
Grazie
[#1] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
SUE DOMANDE
1)vorrei sapere cortesemente qual'è lo spessore corneale residuo consigliato a seguito di un intervento di chirurgia refrattiva lasik a femtosecondi

risposta
da che pachimetria partiamo??

2)una eventuale infezione oculare fino a quanti giorni dopo l'intervento puo' avvenire?

risposta
nei primi giorni

3)Come si manifesta?
bruciore
dolore
fotofobia
secrezione
etc.etc.

capisco la sua ansia
ma un per piacere poteva aggiungerlo



[#2] dopo  
Utente 801XXX

Iscritto dal 2008
Mi scuso se sono sembrata scortese, effettivamente ci stava. La ringrazio intanto per la risposta riguardante l'infezione. Per quanto riguarda la prima domanda la pachimetria di partenza è di 585 circa in entrambi gli occhi e un difetto visivo di miopia di -9.50.
Grazie e saluti
[#3] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
585 micron
circa in entrambi gli occhi e un difetto visivo di miopia di -9.50

io farei una LASEK o una PRK

No LASIK
perchè facendo un flap con il microcheratomo
abbiamo in genere un taglio a 160 micron
(considerando che 50 sono di epitelio)
ed il suo è un trattamento fotoablativo da 100 micron
siamo al limiti

con il femtosecondi
il flap è a 100 micron
nella migliore delle ipotesi...

io sarei per una tecnica di superficie
con zyoptix tissue saving
e zona ottica ampia

buona serata



[#4] dopo  
Utente 801XXX

Iscritto dal 2008
Grazie mille buona serata anche a lei