Utente 189XXX
Gentili Dottori, mia madre, 53 anni, è stata operata ad aprile 2008 per un meningioma del seno cavernoso che inglobava la carotide e il nervo ottico: purtroppo non è stato possibile asportare tutto il meningioma data la sede così delicata; le è stato consigliato di non sottoporsi immdiatamente a radioterapia ma di tenere sotto controllo la situazione e di intervenire solo in caso di crescita del meningioma. Effettua controlli con cadenza annuale effettuando la RM con mdc, così come richiesto dal neurochirurgo. Inizialmente ha avuto diplopia post operatoria che è via via scomparsa, per poi ricomparire. Il neurochirurgo consiglia lenti prismatiche; dopo vari consulti oculistici contattiamo uno strabologo che prescrive delle lenti prismatiche che l'aiutano abbastanza. Dicembre 2009: peggioramento repentino, può svolgere la cura personale solo con 1 occhio bendato. Aggiunta di 1 altra lente prismatica che dopo alcuni mesi verrà rimossa perchè divenuta fastidiosa. Attualmente, brusco peggioramento in soli 3 mesi, riferisce di vedere molto luminoso al centro e di non vedere chiaramente i contorni. L'ennnesimo oculista contattato le fa effettuare il campo visivo presso il proprio studio medico dicendole che di questo passo non vedrà più niente. Purtroppo non ci ha rilasciato alcuna relazione ma solo l'esame effetuato in cui il fondo è quasi tutto nero. Mi scuso per questa descrizione dell'esame ma non l'ho visionato personalmente poichè attualmente sono in un'altra città.Vorrei sapere se potete consigliarmi qualcosa, non sappiamo davvero a chi altro rivolgerci..Tra 20 gg si sottoporrà nuovamente alla RM con mdc, vorrei sapere se esiste qualche esame più specifico per valutare la situazione del nervo..E vorrei sapere se effettuando la radioterapia, nell'ipotesi che il meningioma si rimpicciolisca ulteriormente, la situazione del nervo potrebbe migliorare?Il neurochirurgo ad ogni controllo dice che le dimensioni del meningioma sono rimaste invariate, ma sui referti delle RM successive alla prima (preoperatoria)non scrivono le dimensioni.Vi ringrazio anticipatamente per qualunque consiglio vorrete darmi!

[#1] dopo  
Dr. Diego Micochero

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
4% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
MILANO (MI)
CORTINA D'AMPEZZO (BL)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2006
Purtroppo sembrerebbe una recidiva del meningioma, che se lasciato indisturbato potrebbe danneggiare irreparabilmente il nervo ottico, ma che se irradiato sicuramente potrebbe danneggiare il nervo in seguito all'esposizione alle radiazioni ionizzanti.
Come sempre in questi casi la condotta da seguire non è facile.
Bisogna cosiderare la situazione ed i pro e contro, la deisione dovrà essere presa dopo un consulto tra neurochirurgo, neuroradiologo ed oculista.
Cordialmente
DOTT.DIEGO MICOCHERO
DOTTORE DI RICERCA e già PROFESSORE a c.dell' UNIVERSITA' di PADOVA
Corso del Popolo, 21 PADOVA
340 5240373-338 8718992