Utente 219XXX
Buongiorno gentili specialisti

in passato non ho mai sofferto di acufeni, solo un episodio lieve transitorio otto anni fa, e ricordo che il mio medico mi fece fare una visita otorinolaringoiatra giusto per scongiurare, ricordo, che fosse la malattia di Meniere; poi tale disturbo regredì spontaneamente.
Alcune sere fa mi sono trovato in locale sala pranzo per quasi tre ore, con rumore forte dei commensali e pessima fonoassorbenza delle pareti. Dalla mattina dopo ho iniziato ad avvertire acufeni, che si acuiscono quando sono steso a letto, ma presenti anche normalmente. Durante il giorno, a volte spariscono e poi ritornano. Avverto come un fruscio all'interno della testa, e anche un rumore metallico come un tintinnio appena dietro l'orecchio. C'è speranza che sia transitorio e che possa regredire naturalmente? Mi chiedo come sia possibile che la permanenza in locale pubblico se pur rumoroso possa creare tali danni...ma è possibile??
Il mio medico ha disposto una visita otorino, cosa dovrò riferire allo specialista? Vi ringrazio per le risposte

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Raffaello Brunori
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Giusta la decisione di sottoporsi ad una visita specialistica otorinolaringoiatrica, per una diagnosi. Onestamente, non credo che si tratti di Malatia di Meniere: questa è caratterizzata da ipoacusia, acufeni e vertigini. Probabilmente, il forte rumore della sala del ristorante era tale da procurarle una sofferenza del nel nervo acustico: un lungo riposo uditivo dovrebbe far regredire la sintomatologia. comunque, dovrà sottoporsi ad un esame audiometrico tonale ed a una impedenzometria che, certamente, verranno prescritti dallo Specialista. Un cordiale saluto