Utente 176XXX
Buongiorno ho 35 anni. Sono circa 3 mesi che ho disturbi ai muscoli consistenti in debolezza alle gambe, alle spalle, tricipiti, agli avambracci, di conseguenza alle mani che da qualche giorno hanno iniziato a tremare e soffro da sempre di cervicale piuttosto forte. Alle volte ho anche delle fascicolazioni muscolari e un formicolio prevalentemente al mignolo e anulare della mano sinistra ma piuttosto leggera e acufeni.
Questa settimana ho fatto le analisi del sangue: urea, creatinina, potassio, sodio, calcio, albumina, proteine totali, emocromo, sideremia, transaminasi g.o. e g.p., bilirubina totale, ves, ldh, mioglobina, cpk-mb elettroforesi sieroproteica, proteina c reattiva, immunoglobuline, c3 e c4. Non indico i valori xchè sono tutti sono perfettamente nella norma. GLi unici ad essere superiori al limite sono LDH con 271 (125 - 247), cpk-mb 17 (fino a 15), indice di katz 18 (fino a 10). Il mio medico ha detto che possiamo escludere una serie di malattia e che possiamo aspettare un pò prima di procedere ad altri accertamenti.
Sono una persona molto ansiosa e negli ultimi giorni i sintomi si sono accentuati, soprattutto il dolore agli avambracci e il tremore alle mani quando tendo i muscoli x fare qulcosa.
Sono preoccupato da qualche malattia degenerativa (Sla) avendo fatto l'errore di leggere sintomatologie su internet. Mi rendo anche che in uno stato di agitazione tutti i sintomi aumentano, ma al momento sono spaventato!
A cosa altro potrebbero essere dovuti i sintomi?
Pensa sia il caso di andare da un neurologo?
Ringrazio anticipatamente per la risposta
Cordiali saluti

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

non pensi a malattie importanti, si tranquillizzi.
Probabilmente evenuali problemi cervicali potrebbero procurare una parte della sintomatologia presente che poi viene accentuata dalla preoccupazione e dall'ansia.
Una visita neurologica sarebbe opportuna anche per la Sua serenità.
Non faccia autodiagnosi cercando in internet.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 176XXX

La ringrazio per la celere risposta!
Settimana prossima andrò dal neurologo.
Saluti

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Ok, mi faccia sapere, se vuole.

Buon fine settimana
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 176XXX

Certo! spero di darle belle notizie.
Buon fine settimana a Lei.

[#5] dopo  
Utente 176XXX

Buongiorno dottore,
questa mattina ho fatto la visita dal neurologo, dopo aver fatto uletriore analisi (markers epatite e tiroide) che sono andate fortunatamente bene.
La visita (chiacchierata col dottore, steso e seduto sul lettino, controllo della vista seguendo il dito sia da sdraiato che da seduto ed in piedi, controllo dei riflessi con il martelletto su braccia e gambe, braccia alzate dinanzi al corpo) ha escluso problemi neurologici.
Mi ha prescritto una visita cardiologica con EGC e un controllo della glicemia, Hb glicata e glicemia post prandiale avendo in famiglia (mio padre) possibilie ereditarietà.
Mi ha prescritto del ciprex attribuendo molto del mio malessere (che nel frattempo non sono migliorati) al mio stato d'ansia, e vuole rivedermi dopo la visita e le analisi.
Pensa che non la visita fattami si possa escludere definitivamente problemi neurologici??
un amico dottore mi ha consigliato di fare il test per la miastenia! pensa sia il caso?
La ringrazio in anticipo della risposta
saluti

[#6]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

se la visita neurologica è risultata nella norma non vedo l'opportunità di fare indagini per la miastenia.
Se il neurologo avesse avuto qualche sospetto lo avrebbe consigliato lui. Segua le indicazioni dello specialista ma tenga presente che per vedere l'efficacia del cipralex occorrerà del tempo (3-4 settimane circa).

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#7] dopo  
Utente 176XXX

Grazie dottore per la cortese risposta.
Il dubbio mi è sorto dal fatto che mi aspettavo una visita più particolareggiata (ad esempio controllo dei muscoli senza vestiti) e anche xchè ci sono giornate in cui la debolezza alle gambe o alle braccia, come oggi, si fa sentire notevolmente. La cosa è particolarmente sfibrante!!!! soprattutto da punto di vista mentale! Anche xchè continua a non capirsi la causa.
Mi rendo conto che il lato psicologico è un fattore importante, ma può tutto nascere dalla mia ansia?
Il medico di base intanto mi ha detto di aspettare con il ciprelex, visto che nel frattempo mi ha dato da prendere l'algix e di vedere l'effetto che fa!
Eventualmente il cipralex quali effetti collaterali potrebbe avere?? mi consiglia cmq di prenderlo?
La ringrazio nuovamente per l'attenzione.

[#8]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

l'algix è un antidolorifico mentre il cipralex è un antidepressivo che ha diverse indicazioni.
Gli eventuali effetti collaterali in genere sono circoscritti alle prime due settimane di trattamento e possono consistere in vertigini, insonnia o sonnolenza, nausea, irrequietezza, ecc.
Tali effetti, quando si presentano, in genere regrediscono dopo un paio di settimane e possono essere minimizzati iniziando con un dosaggio basso ed incrementando gradualmente la dose.
Se il neurologo lo ha prescritto Le consiglio di assumerlo.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#9] dopo  
Utente 176XXX

La ringrazio per la consueta sollecitudine!
Evidentemente devo stare in uno stato ansioso maggiore di quanto me ne possa rendere conto!
spero sinceramente sia questo il motivo.
Ancora grazie!

[#10] dopo  
Utente 176XXX

Buongiorno dottore questa mattina ho fatto l'elettromiografia.
VCM Destro: tibiale anteriore
VCS Destro: peroneo superficiale
VCM Destro: median
VCS Destro: Median
EMG AD AGO: destro biceps branchii
EMG AD AGO: sinistro biceps branchii
EMG AD AGO: destro tibialis anterior
EMG AD AGO: sinistro tibialis anterior

ESAME ELETTRONEUROGRAFICO
Nella norma i reperti dei nervi esaminati;
ESAME ELETTROMIOGRAFICO
attività spontanea assente;
A SFORZO MASSIMO
Interferenza a sforzo massimo in tutti i distretti;
CONCLUSIONI
Non segni di sofferenza neuromuscolare nei distretti esaminati.

Poi ci sono grafici che non le riporto xchè non so quale voci le possano interessare

Il neurogolo che ha fatto l'esame non mi ha dato spiegazionI tranne il fatto che non ci sono problemi neurologici.
Visto che non posso andare dal medico prima di un paio di giorni, potrebbe indicarmi se l'esame ha fatto è accurato e si possono escludere malattie neurologiche??
La ringrazio anticipatamente x la risposta

[#11]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

l'EMG è non ha dato esiti patologici, è nella norma, si tranquillizzi.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#12] dopo  
Utente 176XXX

La ringrazio.
Saluti