Utente 168XXX
gentilissimo,
ho seguito una terapia per l'alopecia datami dal tricologo
finasteride e minoxidil

devo dire che durante l'assunzione la finasteride mi ha inibito un pò le cognizioni sessuali ma non tanto, questo effetto è calato con il prosieguo dell'assunzione.
ad un certo punto decido di smettere e avverto sides assurdi, insonnia, difficoltà cognitive ecc..ecc..
dopo 1 settimana inizia ad andar meglio per poi scomparire definitivamente dopo 1 mese! durante quella settimana sessualmente non avevo erezioni neanche a pagarle.

ora ho smesso da 2 mesi e sto moooooooolto meglio, ora so cosa vuol dire normale libido!
ora però i capelli iniziano ad indebolirsi, lei da andrologo/urologo cosa ne pensa di integratori quali prostafactor o kmax? io ho 23 anni e tengo ai miei capelli ma tengo prima alla salute.

vorrei quindi fare una terapia minoxidil 2% e kmax o prostafactor, cosa mi suggerisce?

la ringrazio
francesco

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore ,

indicazioni terapeutiche mirate qui non è possibile darle non conoscendo per altro la sua reale e particolare situazione clinica.

Detto questo poi il consiglio in questi casi è sempre quello di sciegliere tra l'avere una buona "capigliatura" oppure non avere problemi sulla sfera sessuale e riproduttiva che possono, in alcuni casi, essere scatenati dall'utilizzo soprattutto della Finasteride.

Se desidera poi avere più informazioni dettagliate su queste tematiche, le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/urologia/231-farmaci-interventi-possono-danneggiare-sessualita-maschile.html .

Un cordiale saluto.

[#2] dopo  
Utente 168XXX

Iscritto dal 2010
ma lei come li vede gli integratori come prostafactor o kmax??

saluti
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

il primo è un prodotto "ricavato" dalla Serenoa Repens che dovrebbe avere un meccanismo d’azione molto vicino a quello della Finasteride, cioè dovrebbe inibire la 5-alfa-reduttasi, enzima che è implicato nella trasformazione del testosterone nel suo metabolita attivo e quindi aiutare la "crescita" del capello.

Anche il secondo prodotto, da lei citato, contiene estratti di Saw Palmetto (quindi sempre Serenoa repens), di semi di lino poi beta Sitosterolo, estratti di radice d'Ortica, di alga Haematococcus pluvialis, Zinco, Silice e Rame.

Come vede sono "prodotti" complessi, direi un pò magici, ed in quest'ottica penso possono avere una loro precisa "funzione".

Un cordiale saluto.

[#4] dopo  
Utente 168XXX

Iscritto dal 2010
ma lei da andrologo me li sconsiglia alla stregua della fina?
sa...sento dire cose sulla fina non molto belle ultimamente...come disfunzioni permanenti,possibili malattie future, disfunzioni mentali...

io sinceramente ho avvertito alla sospensione dei sides fortissimi mentali, difficoltà ad addormentarmi, agitazione, oppressione al petto ecc.ecc.

fatte analisi e non è risultato niente!
dopo 1 settimana i sides sono iniziati a diminuire fino a scomparire! ora a 2 mesi sono ritornato "lucido" e con la sfera sessuale super attiva...ma mi sono preso una gran paura!
sa sono una persona che evita i farmaci, sto attento all'alimentazione, faccio sport ecc.ecc. e poi devo compromettere la salute per un fatto estetico...no! non ci sto!

mi affido ad un suo parere prima da tornare da un tricologo e dirgli cmq che farmaci non voglio prenderne, se mi può consigliare una cura alternativa.

un saluto e grazie
francesco
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

io non consiglio mai la Serenoa Repens od altro per risolvere una problematica tricologica in un giovane maschio.

Si ricordi poi che da questa postazione, senza una valutazione clinica diretta, nessuna terapia può essere consigliata.

Un cordiale saluto.