Utente 179XXX
salve,
circa 11 giorni fa mi reco da dentista perché come da preventivo dovevo curare una carie. Il medico si è accorto che la carie era un falso negativo della panoramica e prontamente, senza nessuna anticipazione ripiega sulla cura di un altro dente. Il molare destro arcata superiore non era mai stato preventivato, neanche da lui stesso nelle altre sedute precedenti. Non ho avuto tempo di replicare che già era pronta l'anestesia, gli ho chiesto se era necessaria e lui rispose di si.
Da quel giorno, l'unico dente che fin o ad allora avevo ritenuto sano, iniziò a farmi male. Sono 11 giorni che assumo antidolorifici, inizialmente il dolore, dopo l'effetto dell'anestesia era forte, poi è rimasto in sordina, per accentuarsi la notte, mi duole tutta la mandibola ds, più vicino all'orecchio, a volte invece è sopportabile ma mi sento meglio se assumo l'antidolorifico.
Sono ritornata dal medico 2 giorni fa e ha molato il dente, inizialmente sembrava andasse meglio, ma non è stato così: quando mangio qualcosa di caldo o bevo un bicchiere d'acqua temperatura ambiente si scatena il dolore.
Riguardando la panoramica mi accorsi che il dente era già otturato.
La seconda volta il dentista mi disse che avevano sbagliato a scrivere il dente da otturare e che avrei dovuto aspettare che il dolore sarebbe passato perché comunque la carie era distante dal nervo.
Tutta questa storia non mi sembra convincente, quando tempo devo reggere il dolore e assumere antidolorifici, io soffro anche di gastrite.
Perché l'infiltrazione non risulta nella panoramica?
Perché un otturazione fa tanto male se è distante dal nervo?
[#1] dopo  
Dr. Marco Finotti
44% attività
8% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
la panoramica non viene utilizzata per evidenziare le cure conservative necessarie e se viene utilizzata è sbagliato in quanto solo con la visita diretta e le rx endoorali ( digitali o no ) è possibile valutare con precisione le condizioni dentali
la panoramica permette una valutazione d'insieme ma imprecisa
evidentemente il materiale l'otturazione se persistono i disturbi presenta dei problemi per cui meglio un nuovo controllo dal suo curante o da altro collega
nel giro di pochi giorni i disturbi devono passare
cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 179XXX

Iscritto dal 2010
Grazie per la tempestività della risposta e ormai il mal di denti non accenna a sparire, purtroppo mi sembra che il medico sia stato un pò superficiale dicendo che ne avremmo parlato la prossima seduta e cioè il 24 novembre.
Proverò a farmi vedere da un altro medico curante. Grazie.
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Auletta
28% attività
8% attualità
16% socialità
GIUGLIANO IN CAMPANIA (NA)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2009
Perché un otturazione fa tanto male se è distante dal nervo?

Indipendentemente dalle distanze presunte dal nervo una otturazione non deve far male,se ciò avviene c'è una anomalia.
Possono presentarsi dopo una otturazione brevi periodi si sensibilità ma il dolore è altra cosa spece se persistente.
In questo caso è opportuno che un dentista intervenga per risolvere il problema.
[#4] dopo  
Utente 179XXX

Iscritto dal 2010
In effetti non è la prima otturazione che mi viene eseguita e non ho mai provato dolore, neanche quando mi hanno estratto due denti. Secondo il mio parere il medico è stato un pò superficiale sia perchè non mi aveva mai informato sull'infiltrazione prima da allora e sia perchè successivamente ha negato un problema dicendomi di rivederci passato un mese, quando ormai erano già trascorsi 11 giorni dall'otturazione dolente. Questa notte mi sono svegliata ancora con il dolre è ho assunto un altro antidolorifico, domani dovrò decidere di cambiare dentista.
L'infiltrazione si può valutare solo con una visita diretta? Non era più opportuno eseguire un rx endorale? Possibile che altri prima di lui non si erano mai accorti di questa infiltrazione e ancora, molto importante per me è sapere se l'unica via d'uscita è la devitalizazzione o ci possono essere altre risposte di cura.
Grazie