Utente
Buona sera!
il giorno 27 ottobre ho subito un'estrazione del dente del giudizio sx inferiore, l'operazione non è stata difficoltosa anche se il dolore e il gonfiore sono abbastanza intensi. Il chirurgo non ha voluto applicare punti ma ha preferito inserire nel 'buco' un tampone che dovrebbe togliersi entro qualche giorno, ha detto. Ieri sono tornata in studio poichè sento dolore nel deglutire saliva e sulla guancia ho avvertito come una pallina dolente. Lui ha detto che è normale ma che devo continuare a tenere il tampone almeno fino a domani. La mia domanda (a cui ieri non ho avuto risposta) è: la persistenza del tampone (in stato simile ad apparente 'decomposizione') non interferisce con la chiusura dei margini della ferita?nonostante questo tappo, la gengiva ha la possibilità di ricrearsi o questo accadrà solo una volta rimosso?il buco è piuttosto grande perchè il dente era parecchio grosso.
sono un po' preoccupata poichè la'ltra volta mi erano stati messi punti e tutto era andato bene.
Grazie mille in anticipo

[#1]  
Dr. Cataldo Palomba

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,
il tampone esterno va applicato per alcuni minuti dopo l'estrazione o successivamente in caso di sanguinamento per favorire l'emostasi: l'uso continuato per giorni per proteggere la ferita è improprio, anzi può favorire l'infezione dei tessuti.
E' importante però distinguere i tamponi costituiti da garza ripiegata più volte dalle spugnette di gelatina emostatica che vengono inserite appositamente nell'alveolo dentario sempre allo scopo di favorire l'emostasi e proteggere il coagulo, queste però in pochi secondi tendono trasformarsi in gel che, espandendosi, ricopre la ferita in massima parte.
Cordiali Saluti
https://www.facebook.com/dentistarantonline
Risposta ad esclusivo scopo informativo, non costituisce diagnosi, non sostituisce la visita medica.

[#2]  
Dr. Orazio Ischia

32% attività
0% attualità
16% socialità
LIPARI (ME)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2009
Il coagulo all'interno di un 'alveolo estrattivo garantisce la guarigione migliore.Il tampone utilizzato è verosimilmente di collagene ed è si vero che è fatto per restare poco visto che si degrada presto,ma è anche vero che offre un possibile substrato ad una colonizzazione batterica.Quindi è d'uopo tenere sempre ben pulito ed usare un collutorio disinfettante.Cordiali saluti
Dr. orazio ischia odontoiatra
perfezionato in chirurgia orale,implantare,parodontale ,endodonzia,protesi,medicina orale, in odontologia forense,

[#3]  
Dr. Giuseppe Oscar Muraca

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
8% attualità
20% socialità
AMANTEA (CS)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Se il tampone deve essere rimosso, presuppongo non sia ne di collagene ne di altro materiale bioriassorbibile, quindi mi sembra strano il suo utilizzo, sinceramente. Se invece non deve essere rimosso, può stare tranquilla, sempre tenendo la zona ben pulita.
Cordialmente
Dr.Oscar G.ppe Muraca

La risposta ha carattere puramente informativo.

[#4] dopo  
Utente
Vi ringrazio infinitamente per le gentili risposte. Oggi il tampone di gelatina, come indicato nella prima risposta, sembra essersi quasi del tutto sciolto. Avverto però intensa e fastidiosissima sensibilità nella zona, soprattutto se a a contatto con aria fredda o liquidi!
spero si risolva presto
ancora grazie a tutti!

[#5]  
Dr. Giuseppe Oscar Muraca

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
8% attualità
20% socialità
AMANTEA (CS)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Questo potrebbe essere dovuto al processo di guarigione parodontale (della gengiva) del dente vicino.
Saluti
Dr.Oscar G.ppe Muraca

La risposta ha carattere puramente informativo.