Utente 179XXX
Salve facendo dei controlli mi hanno riscontrato un carcinoma ovarico , ora volevo sapere dove indirizzarmi per iniziare le cure visto che la struttura dove ho fatto i controlli non hanno un reparto specifico. Vi prego datemi un consiglio sono a pezzi.
Di seguito il risultato della tac.

L'esame TC dell’addome superiore ed inferiore , eseguito senza e con m.d.c.,
non ha documentato alterazioni delle dimensioni, densita’ e morfologia di milza,
pancreas, reni e surreni.
Modica epatomegalia. Minuta immagine ipodensa a livello della porzione craniale del VII segmento epatico, le cui dimensioni non permettono di esprimere alcun giudizio diagnostico; opportuno pertanto controllo evolutivo. Non dilatazione delle vie biliari intra ed extra epatiche.
Regolare opacizzazione delle cavita' calico-pieliche e degli ureteri.
Linfoadenopatie del diametro assiale massimo di 2, e cm circa in sede para—aortica sn, interaorto-cavale e retrocavale, e del diametro assiale di 1 cm circa in sede paracardiaca dx.
Normale morfologia dell'aorta addominale.,
Discreta falda di versamento peritoneale localizzata in sede periepatica, perisplenica e I nel cavo di Douglas; sono presenti multiple formazioni nodulari, del diametro assiale max di 2 cm circa, adese al peritoneo parietale posteriore e nel contesto della radice del mesentere e del mesocolon trasverso e discendente. Si osserva inoltre discreto aumento di volume dell' ovaio dx e sn ( diam. assiale max 4,5 cm circa ), a densita disomogenea per la presenza di componenti solide e cistiche nel loro contesto. Lieve disomogeneita’ strutturale del corpo uterino come per fibromatosi.vescica scarsamente distesa e pertanto non valutabile.
ll quadro descritto e' compatibile con carcinosi peritoneale associata a Krukenberg.
Opportuno ulteriore approfondimento diagnostico.
[#1] dopo  
Dr. Carlo Pastore
36% attività
12% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2004
Gentile Utente,

difficile offrire un suggerimento specifico riguardo la struttura oncologica più adeguata. In questo mondo globalizzato, suggerirei la struttura più vicina al proprio domicilio, scegliendo però un oncologo con il quale sia possibile un dialogo sereno e costruttivo.

Cari saluti
[#2] dopo  
Utente 179XXX

Iscritto dal 2010
Grazie dottore della risposta
la dott.ssa che ha fatto i primi controlli mi ha indirizzato al gemelli di roma nella persona del Prof. Scambia, che ne dite?

Inoltre volevo sapere se al gemelli fanno chemioterapia intra addominale ipertermica

Grazie e saluti