Utente 163XXX
Gentile Dottore!

Gentilmente vorrei aggiornarla a fronte di esito PET: eseguita recentemente:
……
L’indagine odierna documenta accumulo del radiofarmaco in corrispondenza della cupola epatica concomitano captazioni focali di pertinenza peritoneale localizzate in sede periepatica, e diffusa captazione di verosimile analoga attribuzione anatomica a livello dalla pelvi. Si associa accumulo a livello splenico. Sono inoltre presenti captazioni a livello della pleura dx (tratto anteriore del II e III spazio intercostale, e diffusamente in sede dorsale medio-basale) e accumulo di significato adenopatico in sede ilare polmonare dx. Limitatamente al potere risolutivo della metodica (circa 5 mm) non si documentano altre anomalie di distribuzione del tracciante nelle restanti regioni corporee indagate.
Conclusioni: reperti in sede pleurica dx, linfonodale ilare polmonare dx, epatica splenica e peritoneale con caratteristiche metaboliche di malattia.

Mi permetto chiederle un suo autorevole parere terapeutico

Grazie infinite

[#1] dopo  
Dr. Carlo Pastore

36% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2004
Gentile Utente,

dalla sola PET come posso stabilire un iter terapeutico? E' necessario conoscere farmaci precedentemente somministrati, eventuali interventi effettuati, eventuali patologie concomitanti.

Cari saluti

Carlo Pastore
www.ipertermiaroma.it
Dr. Carlo Pastore
www.ipertermiaitalia.it

[#2] dopo  
Utente 163XXX

Gentile Dottore,
Erroneamente ho proposto un quesito nuovo.
Mi permetto di inviarle i nostri precedenti contatti
ringraziandola anticipatamente per la sua attenzione e disponibilità.

“Storia clinica: febbraio ‘08 per riscontro di ascite ed aumento CA125(1278) esegue TC TB con riscontro di versamento pleurico bilaterale alle basi con ascite e espansi ovarici bilaterali. Intervento chirurgico ad aprile ‘08 con istologico positivo per ca ovarico bilaterale sieroso-papillare G3, metastasi linfonodali e para-aortiche Chemiterapia 6 cicli con carboplatino e taxolo TC di contollo settembre ‘08 piccole nodulazioni solide tra milza e flessura colica sx a sede mesenteriale. PET ottobre ‘08 flogosi intestinale. TC ottobre ‘08 invariata, TC gennaio ‘09 e aprile ‘09 negative TC giugno ‘09 al: VI segmento lesione secondaria di circa 2 cm riscontrato PET luglio 09 reperti epatici splenici peritoniali con caratteristiche metaboliche di malattia.
Chemioterapia di 2° linea per 6 cicli con CarboCaelix. PET al termine gennaio ’10 NEGATIVO
Marcatori: febbraio ’10 CEA (2.36 ng/ml) alfa fetoproteina (2.46 ng/ml) Marzo ’10 CA 19.9 (14.63 U/ml) CA 125 (7.85 U/ml) ca 15.3 (15.67 U/ml)
18 Giugno 2010 Ecografia addome completo controllo onc:
Presenza di meteorismo intestinale. Fegato di dimensioni nella norma. Il parenchima epatico esplorabile presenta qualche disomogeneità dell’ecostruttura senza evidenti alterazioni a focolaio ad eccezione di un’area iperecogena disomogenea nel lobo dx un po’ superiore al cm. Non dilatazione dell’asse spleno portale ne segni di stasi biliare. Colicisti alitiasica. Loggia pancreatica parzialmente esplorabile Milza e reni di dimensioni medie. Area focale iperecogena di quasi un cm in corrispondenza della Milza. Discreto grado di riempimento della vescica nel cui contesto non si sono evidenziati echi patologici Esiti di istero-annessiectomia

secondo messaggio

Vengo a scriverLe a 2 mesi di distanza dall'ultimo Suo consulto. La TAC che Lei mi ha suggerito, non l'ho potuta fare, poiché il protocollo non la prevedeva; però, il 29/07/10 ho eseguito esame CA125; - risultato è 56,50.
(il 16/6/2010 il
CA125 era - 25.21;
CA19.9 - 10.75
CEA - 1.72).

L'oncologo mi ha prescritto "ripetere esame metà agosto e, se valori innalzati, fare PET".

18/08/2010 CA125 132”

03/09/2010 PET eseguita il oggetto del mio ultimo messaggio

Cordialità