Utente 167XXX
Salve a tutti,

a marzo ho fatto un spermiogramma e purtroppo aveva risultati molto bassi (circa 20 milioni di spermatozoi totali), dopo 6 mesi ne ho fatto un altro assieme ad una spermiocoltura (con una prostatite in atto) e i valori sono stati quasi uguali. Il giorno dopo l'urologo mi prescrive dansen come antinfiammatorio e omnic che prendo per una settimana ma poi passo a xatral 2.5 perchè ommic mi dava come problema l'eiaculazione retrograda. Dopo 1 mese faccio un altro spermiogramma perchè dovrò essere operato di varicolcele e i valori sono scesi drasticamente da 20 milioni a 4 milioni. Come è possibile che in 6 mesi e con la prostatite in atto i valori sono rimasti gli stessi e dopo 1 mese di cura i valori sono scesi drasticamente? Ritorneranno almeno a 20 milioni? So che il varicocele comporta un peggioramento ma non posso credere che in 6 mesi non ha fatto danno e in 1 mese ha fatto questi grossi danni. Oppure è stato lo xatral?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,a questo punto,credo che la via maestra sia l'intervento di correzione del varicocele,la cui necessita' sara' stata definita da una diagnosi e prognosi che lo specialista di riferimento Le avra' spiegato.La variabilita' dei numeri e delle percentuali dello spermiogrmma e' dovuta a molteplici cause che uno specialista esperto non ha difficolta' ad identificare (avra' per caso cambiato laboratorio?).Escludo che la terapia prostatica possa avere un ruolo.Cordialita'.
[#2] dopo  
Utente 167XXX

Iscritto dal 2010
Ho cambiato due laboratori diversi prima di iniziare la cura con xatral e entrambi i valori erano simili, 19-20 milioni totali. Da premettere che lo spermiogramma l'ho fatto con la prostatite in atto perchè l'urologo mi fece fare la spermiocoltura dopo aver visto una discreta prostatite e visto che reo li mi sono fatto anche uno spermiogramma a distanza di 6 mesi dal precedente. Allora se la prostatite provoca una riduzione del numero di spermatozoi già l'esame doveva dare un risultato basso e invece perchè dopo la cura (quindi con la prostata migliorata) i valori sono scesi cosi tanto e in un solo mese? Io non credo che la spiegazione sia così semplice. In 6 mesi non ho avuto nessun cambiamento e ora in un mese di cura con xatral c'è stato tutto questo danno?? Non credo che xatral sia stato innocuo !!