Utente 181XXX
Salve sono un soggetto allergico alla parietaria e agli acari della polvere di casa. Da qualche tempo ho scoperto di essere allergica all'eugenolo,tramite il patch test. La mia domanda è la seguente: posso assumere della propoli come antibiotico naturale dato che ho queste allergie? C'è correlazione tra l'eugenolo e la propoli visto che quest'ultima è un derivato da diverse resine?
La scelta dell'antibiotico naturale deriva dal fatto di avere avuto diverse reazioni allergiche all'eritrocina e al neoduplamox compresse. Grazie, aspetto risposta.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Nicola Verna
44% attività
0% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Gentile Paziente,
Da una revisione della letteratura medica, non risultano segnalazioni di una cross-reattività immunologica tra eugenolo e propoli, ovvero, non ci sono segnalazioni di un’elevata incidenza di sensibilità contemporanea alle sostanze che lei cita. Tale osservazione non lascerebbe prevedere un maggior rischio di sviluppare una sensibilità alla propoli nei pazienti con sensibilità all'eugenolo ma, ci sono alcune considerazioni che mi inducono a consigliarle di chiarire, mediante test allergometrici, se le reazioni ai macrolidi (Eritromicina) ed ai beta-lattamici (Neoduplamox) siano imputabili ad ipersensibilità.

Tali considerazioni sono:
1) La mancanza di studi specifici sulla cross-reattività eugenolo-propoli non autorizza a dire che tale fenomeno non esista;
2) L'osservazione dell'esistenza di un gruppo di pazienti che tendono sviluppare sensibilizzazioni da contatto multiple nel tempo consiglia di ridurre al minimo l'esposizione a tutte le sostanze potenzialmente sensibilizzanti (inclusa la propoli);
3) Le proprietà antibatteriche della propoli non sono assimilabili a quelle degli antibiotici di sintesi.

I test allergometrici per gli antibiotici, oltre ad aiutarla a capire quali antibiotici evitare, in caso lei soffra di una vera ipersensibilità verso qualcuno di tali farmaci, le forniranno delle alternative farmacologiche valide sulla base di test di provocazione.

Cordiali saluti,