Utente 174XXX
Salve,
sono un ragazzo di 25 anni.
Ad agosto mi è uscito sulla pianta del piede sinistro una sporganza. Ho subito pensato anche in riferimento al dolore che provavo che avevo beccato una spina.
Effettivamente dopo essere andato in ospedale un chirurgo mi ha asportato una spina di colore nero (sinceramente io non l'ho vista) dal piede. Ho chiesto al medico se ci fosse bisogno di qualche medicazione per far rimarginare la ferita che mi era stata provocata ma il dottore mi ha risposto che non era necessaria. Il problema sembrava risolto infatti non avevo più nessun dolore e per una settimana ho ripreso a correre ed a svolgere normalmente gli allenamenti. Purtroppo dopo una decina di giorni dall'intervento si è ripresentato il dolore. Credendo che fosse rimasto nel piede qualche residuo della spina ho fatto una ecografia che non ha evidenziato la presenza di corpi estranei nel piede. Ho fatto vedere ad un altro medico l'ecografia e mi ha detto che semplicemente si era formato un callo dovuto al fatto che non si era curata bene la ferita dopo l'intervento. Lunedì scorso sono tornato dal chirurgo che mi ha tolto la spina dal piede il quale mi ha detto che poteva essere una verruca. Mi ha messo del cortisone sul piede e mi ha detto di ritornare domani da lui per capire meglio la situazione. Nelle giornate di lunedì e martedì non avevo dolore al piede mentre stamattina ho riscontrato di nuovo lo stesso dolore (il dolore generalmente è più forte di mattina che di sera).
Pensate che sia una verruca o era soltanto una spina??

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile signore se il chirurgo le ha detto, che ha tolto inizialmente un corpo estraneo, potrebbe anche essere un granuloma, del resto se avesse avuto la certezza di una verruca non credo le avrebbe applicato una pomata al cortisone.In ogni caso essendo sotto sua osservazione si accorgerà di un eventuale fallimento terapeutico ed allora in quel caso tratterà la lesione come una verruca o in maniera conservativa con i prodotti presenti in commercio o asportandola.
Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 174XXX

Iscritto dal 2010
Perchè che effetto porterebbe il cortisone ad una verruca??
[#3] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile signore la verruca plantare è causata da un virus, quindi la pomata in questione se la causa dovesse essere virale non porta ad alcun miglioramento.
Saluti.
[#4] dopo  
Utente 174XXX

Iscritto dal 2010
Sono stato stamattina dal chirurgo e visionando il piede mi ha detto che difficilmente è una verruca..
mi ha detto di mettere la pomata di cortisone sul piede ogni due giorni per una settimana e vedere poi se si ammorbidisce la ferita.
è una cura efficace per capire e risolvere il problema??
[#5] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Se non si tratta di verruca, si affidi alle cure dello specialista che l'ha visitata, ma se non dovesse avere benefici, le consiglio di rivolgersi tramite il suo curante ad un dermatologo.
Saluti.