Login | Registrati | Recupera password
0/0

Frattura parcellare composta del piatto tibiale

(archivio consulti: per vedere la pagina aggiornata clicca QUI)
  1. #1
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2010

    Frattura parcellare composta del piatto tibiale

    Salve.. in primis ringrazio per la possibilità di ottenere un consulto di altri specialisti nel settore, sono caduto con il motorino sbattendo il ginocchio destro e il piede è rimasto incagliato sotto il motorino (andavo piano), alla diagnosi mi è stato riscontrato una frattura parcellare composta del margine postero- mediale del piatto tibiale mediale, posteriormente alle spine tibiali (risultato di una TAC, la rx dava esito negativo), mi sono stati prescritti dei farmaci ma non mi è stato ingessato il ginocchio, quindi volevo domandarvi in primis se la frattura è così lieve da non necessitare di un vincolo(gesso), qual'è esattamente la parte che mi sono fratturato e soprattutto se posso muovere il ginocchio (è da specificare che non ho particolari dolori e cerco di non muovere la parte ma essendo libera da vincoli qualche piccolo movimento viene comunque fatto).. ancora grazie per la gentilezza.



  2. #2
    Indice di partecipazione al sito: 364 Medico specialista in: Ortopedia

    Perfezionato in:
    Medicina manuale osteopatica

    Risponde dal
    2010
    Gentile utente, non potendo visionare il ginocchio e gli esami non possiamo dare giudizi e consigli. In teoria, se la frattura fosse molto piccola e composta, si potrebbe lasciare il ginocchio libero ma comunque con divieto assoluto di appoggio a terra e di movimento volontario. Io comunque tendo a immobilizzare lo stesso l'arto, magari con un tutore, evitando il gesso. Le consiglio per scrupolo di riparlare con l'ortopedico che l'ha visitata e chiedere chiarimenti per tranquillizzarsi. Cordiali saluti.


    Gianni Nucci, MD
    Chirurgo Ortopedico
    www.ilposturologo.it

  3. #3
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2010
    Dott. Gianni buongiorno,
    ringraziandola per gli ottimi consigli che seguirò ovviamente (solo per sua conoscenza: il tutor mi è stato consigliato dall'attuale medico) le volevo chiedere inoltre la spiegazione dei termini tecnici usati (parcellare, composta) e di indicarmi se possibile la parte del ginocchio che mi sono rotto (ipotizzo, il retro-laterale del disco tibiale ma solo una lesione: una scalfitura interna non una divisione reale dell'osso)
    Ringraziandola nuovamente per la celerità e la gentilezza, le auguro buon lavoro.



  4. #4
    Indice di partecipazione al sito: 364 Medico specialista in: Ortopedia

    Perfezionato in:
    Medicina manuale osteopatica

    Risponde dal
    2010
    Composta vuol dire che le due parti dell'osso si sono divise ma non allontanate, parcellare di solito si usa per il distacco di un piccolo angolo di osso, quindi una frattura vera, ma piccola piccola. Dovrebbe essere nella zona posteriore del ginocchio, a livello della porzione posteriore del "disco" della tibia. Cordiali saluti.


    Gianni Nucci, MD
    Chirurgo Ortopedico
    www.ilposturologo.it

Discussioni Simili

  1. Femo rottura del collo
    in Ortopedia
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 07/12/2010, 21:09
  2. Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 08/12/2010, 14:23
  3. Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 08/12/2010, 21:30
  4. Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 29/11/2010, 11:20
  5. Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 28/11/2010, 14:46
ultima modifica:  17/11/2014 - 0,16        © 2000-2011 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it - Fax: 02 89950896