Utente 187XXX
Salve a tutti, sono un ragazzo di 18 anni, sono alto 1,90 e peso 72kg. Già dai 15 anni soffrivo di acne anche se era una forma leggera e del tutto trascurabile, a partire dal mese di agosto 2010 ho avuto un aggravamento con una forte infiammazione nelle guancie e sulle mascelle, mentre naso e fronte senza nessun brufolo. Essendo stato 15gg al mare (credendo che il sole potesse curarmi, mi sono esposto senza alcuna protezione anche nelle ore più calde) c'é stato un ulteriore peggioramento, dopo di che sono andato dal dermatologo che inizialmente mi ha prescritto una crema da applicare solo la notte: Epiduo, dal quale non ho ottenuto alcun risultato. Il 20 settembre ho cominciato la cura con Aisoskin con un dosaggio di 30mg al dí, dopo un breve peggioramento ho avuto un lieve miglioramento, le pustole più infiammate si stavano lentamente asciugando, fino a dicembre applicavo couvrance dell'avene per mascheare e poi quando tornavo da scuola lavavo tutto con cliniance thermal senpre di avene, poi applicavo la crema idratante Effeclar H. Non vedendo alcun risultato poiché alcune cisti non se ne andavano da mesi sono andato da un'altro dermatologo che mi ha consigliato di smettere di applicare il fondotinta e qualsiasi altro tipo di crema dicendo che é meglio che la pelle si esfoli da sè, inoltre mi ha aggiustato la dose dicendomi di fare 30-40mg al dí alternati, a partire da qui mi sono spuntati nuovi brufoli, in 4-5gg se ne vanno ma lasciano sottopelle delle cisti molto grandi (queste peró non fanno male) e non sembrano asciugarsi (ne ho alcune che sono li da 3 mesi). Quindi adesso ho le guance in una condizione molto grave con delle cisti che sono li da molto tempo e che si ostinano a rimanere sottopelle. Una ad esempio non presenta nessun rossore e si sente al tatto una pallina di quasi 1cm. Il dermatologo mi dice continuamente che bisogna avere pazienza, ma io i risultati che vedo sono davvero scarsi. Speravo che almeno per l'estate mi fosse migliorata ma di questo passo credo che tutto rimanga uguale. Adesso sto passando veramente un brutto periodo di depressione e non riesco a trovare anche un minimo di speranza per questa acne che sembra una malattia permanente. Chiedevo pertanto qualche consiglio e una qualche dritta sul mio caso.
Grazie in anticipo a tutti coloro che sapranno rispondermi.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2005
Gentile utente

Non perda alcun tempo e si determini quanto prima con lo specialista dermatologo: sappia che la sua acne deve essere curata - e oggi si pio fare - con successo, grazie alle terapie ad oggi esistenti.
Legga se vorrà un mio articolo su queto tema:

http://www.medicitalia.it/luigilaino/news/88/L-Acne-problema-sociale-intervista-sul-mensiile-GO

Cari saluti