Utente 182XXX
Buongiorno ho 29 anni, mi sono sottoposto a 2 interventi per correggere il varicocele bilaterale che avevo(prima a sinistra poi a destra), in seguito a risultati non soddisfacenti del mio penultimo spermiogramma il mio medico curante mi detto di rivolgermi ad un'ospedale più grosso e rinomato vicino a me dove il nuovo urologo mi ha prescritto un'altro spermiogramma ed esami del sangue.Essendo questi esami differenti da quelli da me solitamente effettuati, nonchè più approfonditi vorrei chiedervi un'interpretazione dei valori ottenuti che sono i seguenti:

liquefazione 1 ora:completa
colore grigiasto
viscosità normale
volume ml 6.5
ph 7.8
concentrazione spermatozoi(milioni/ml) 118
numero totale spermatozoi(milioni) 767

motilità % a 60' 120'

prog rapid 20 8
prog lent 44 45
non progressiva 9 10
immobili 27 37

vitalità dopo 60' 75%

morfologia %
forme normali 7
forme abnormali 93
anomalie testa 83
anomalie tratto intermedio 5
anomalie coda 5
residui citoplasmatici 0

cellule rotonde(milioni/ml) 2
leucociti (milioni/ml) 0.0

esami del sangue

LUTEOTROPINA (LH)3,1 mU/ml[1.5 - 10.0]
FOLLITROPINA (FSH)1,6 mU/ml [1.5 - 18.0]
TESTOSTERONE 5,46 ng/ml [2.41 - 8.27]
TIREOTROPINA (TSH) 4,67 mcU/ml [0,30 - 5,00]
PROLATTINA 13,6 ng/ml [2.1 - 17.0]
TESTOSTERONE LIBERO 12,5 pg/ml [8.7 - 55.0]

ringrazio in anticipo per eventuali risposte.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Quello presentato sembra un quadro seminale non drammatico e forse, se i parametri sono riferiti a precedenti indicazioni OMS, sembra esserci un problema di non perfetta motilità.

Detto questo poi si ricordi che quadri clinici particolari, come il suo, non possono essere affrontati e tanto meno capiti e risolti tramite una semplice e-mail e richiedono sempre una attenta e completa valutazione clinica in diretta.

A questo punto, senza perdere altro tempo prezioso, consulti il suo medico di famiglia che, riesaminato in prima istanza il suo problema, potrà eventualmente indirizzarla successivamente verso una più mirata valutazione specialistica andrologica con esperto patologo della riproduzione umana.

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 182XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio per la risposta tempestiva dottore, al momento sono in attesa di una nuova visita presso il nuovo urologo che mi segue;mi consola il fatto che definisce i miei esami "non drammatici" anche perchè questo è il quindi spermiogramma che eseguo in 4 anni ed è quello migliore(parlando di numero degli spermatozoi)...ma a suo parere il prossimo passo per risolvere i miei problemi(anche se tutt'ora sono single e non cerco un figlio)quale sarebbe?somministrazione di farmaci?nuovi interventi chirurgici(spero di no)?la ringrazio ancora per il tempo dedicatomi.
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Ma il varicocele bilaterale riferito è stato corretto, se non sbaglio, e quindi, se non ci sono recidive, bisogna monitorizzare il suo liquido seminale con il suo andrologo e comunque consigliarle di non arrivare troppo in là negli anni per manifestare il suo desiderio di paternità.

Solo in quell'occasione, se necessarie, saranno impostate eventuali ed altre terapie mirate.

Se desidera poi avere informazioni più dettagliate su questo particolare ma complesso tema andrologico, le consiglio di consultare anche gl’articoli pubblicati sul nostro sito e visibili agl'indirizzi:

http://www.medicitalia.it/minforma/urologia/388-varicocele-fare-problemi.html ;

http://www.medicitalia.it/minforma/radiologia-interventistica/536-scleroembolizzazione-retrograda-varicocele-cos.html

http://www.medicitalia.it/minforma/Andrologia/343/Il-Varicocele :

http://www.medicitalia.it/minforma/Andrologia/341/Varicocele-una-opinione-corrente-cioe-ortodossa-e-basata-sui-fatti ;

http://www.medicitalia.it/minforma/chirurgia-generale/87-varicocele.html

http://www.medicitalia.it/minforma/radiologia-interventistica/536-scleroembolizzazione-retrograda-varicocele-cos.html .

Un cordiale saluto.
[#4] dopo  
Utente 182XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio per la risposta, per il tempo di attesa per un desiderio di paternità purtroppo per ora anche volendo mi mancherebbe la materia prima :)
per ora attendo la visita dal mio nuovo urologo che al momento a mio parere si è dimostrato più valido del precedente(semplicemente per il modo in cui ha cercato di valutare la mia situazione);
controllerò ilink da lei fornitimi per ora la ringrazio di nuovo e la saluto
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Fatta la valutazione specialistica poi mi aggiorni, se lo desidera.
[#6] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Caro lettore,

lei non sta cercando di avere una gravidanza, è stato operato per varicocele bilaterale, ha un liquido seminale direi accettabile, una situazione ormonale normale.
A mio parere non vedrei alcun elemento che giustifichi alcun tipo di terapia.
Quando avrà trovato la donna giusta con cui avere dei figli, si faccia rivedere e rivaluti la sua situazione finalizzata all'ottenimento di una fecondazione.
Per ora controlli periodici
cari saluti
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Senta comunque ora il suo urologo e ci comunichi, se lo desidera, le sue considerazioni e poi noi le daremo anche il nostro parere finale.
[#8] dopo  
Utente 182XXX

Iscritto dal 2010
Rieccomi dottori,
ho effettuato la visita urologica di controllo e il mio nuovo urologo mi ha spiegato che i dati dell'ultimo spermiogramma sono ottenuti mediante l'utilizzo dei valori di riferimento più recenti(mi pare 2010) differentemente dai precedenti 4 spermiogrammi che utilizzavano dati del 1999.A suo parere pur presentendo teratozoospermia, al momento(non avendo un desiderio di paternità imminente) non necessito di alcuna terapia; eventualmente se un domani i figli dovessereo tardare ad arrivare naturalmente mi ha suggerito una visita di controllo nella quale si prospetterebbe l'utilizzo di eventuali integratori nonchè una valutazione più accurata delle cause del mio problema mediante esami particolari(al momento me li ha sconsigliate anche perchè a suo parere sono onerose...).Dopo questa visita sono uscito un pò più tranquillo però riparlandone con il mio medico curante mi è parso non pienamente daccordo con il modo di affrontare il problema(probabilmente a suo parere avrei dovuto approfondire);voi cosa mi consigliate?ringrazio di nuovo per i consigli che mi darete.
[#9] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Sulla necessità di non fare terapie farmacologiche in questo momento condivido il pensiero del collega urologo consultato mentre per il secondo aspetto sollevato mi sembra che il suo medico di fiducia abbia espresso indicazioni diagnostiche che più facilmente posso condividere.
[#10] dopo  
Utente 182XXX

Iscritto dal 2010
Mi scusi dottore, avrei bisogno di un'ulteriore consiglio da lei, alla luce dei miei dati ormonali è giustificabile un calo delle erezioni e del desiderio sessuale?ci possono essere motivi fisiologici da controllare con esami più approfonditi o si tratta esclusivamente di "ansia da prestazione".Grazie ancora
[#11] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gli esami da lei presentati fanno pensare ad un problema psicologico.