Utente 241XXX
Gentile Prof,volevo porvi qualche domanda nella speranza di una vostra risposta.
Sono un ragazzo di 19 anni, che geneticamente a quanto mi ha riferito il dermatologo è predispostoalla formazione di nei.
Considerando che dei nei sparsi su tutto il corpo poco mi interessa, invece ho preoccupazione per i nei sul viso.
Questi ultini non sono nei che potrebbero degenerare in melanoma sempre da quanto riferitomi dal dermatologo dopo l'epiluriminescenza, perche nei superficiali del derma.
Essendo però molti ed alcuni un po rialzati ogni volta che mi faccio la barba è un tormrnto, inquanto rischio di tagliarli, si può intervenire in qualche modo mediante la rimozione con il laser? Se si la cicatrice si noterebbe molto?
Ogni volta che ho una piccola ferita sulla faccia questa diventa dopo qualche settimana un piccolo neo che poi tende a crescere, com'è possibile è solo una mia impressione?
Inoltre ogni mese soprattutto dopo l'estate mi si formano sempre nuovi nei in faccia, ormai ne conto circa 25 sulla guancia destra di cui 7 con grandezza di oltre mezzo cm e circa 12 sulla guancia sinistra.
Come posso fare per bloccare la comparsa di nuovi nei?
Non ne posso più vi prego datemi una mano! Di questo passo fra qualche anno diventerò inguardabile, non ho problemi economici quindi se esistono trattamenti per combattere questa piaga rendetemene informato.
In attesa di una vostra risposta vi porgo cordiali saluti, grazie a tutti!
Alessandro

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2005
Comprendo tutti i suoi problemi Gentile Alessandr, ma purtroppo i nei melanocitari, non sono roba da trattare con il LASER; solo la dermato-chirurgia (che spesso dona risultati eccellenti) può approcciare un problema come questo, che dovrà poi essere seguito sempre e comunque dall'Esame Istologico.

Senza la visita Dermatologica, quindi sarà impossibile dare informazioni suppletive.
L'unico consiglio passabile da questa sede è quello di utilizzare un ottimo rasoio elettrico in luogo della lametta.

cari saluti
DOTT. LUIGI LAINO
SPECIALSITA DERMATOLOGO, ROMA
[#2] dopo  
Dr.ssa Serena Mazzieri
28% attività
0% attualità
12% socialità
CHIUSI (SI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Gentile utente,
sempre diffidare da chi consiglia la rimozione di lesioni melanocitarie con il laser, ammaliando con l'assenza di cicatrici.
Un nevo asportato DEVE essere sempre seguito dal suo esame istologico questo per evitare brutte sosprese.
Quindi o cambi metodo di rasatura come le ha consigliato il Collega o si rivolga ad un buon dermato-chirurgo.
Tenga comunque presente che se un nevo è benigno anche se sottoposto a ripetuti traumatismi rimane tale, quindi non si crucci più del dovuto se li dovesse tagliare, si limiti a disinfettare la zona ed eventualmente applicare una crema antibiotica per qualche giorno.

Cordiali saluti

Dott. Serena Mazzieri
[#3] dopo  
Utente 241XXX

Iscritto dal 2007
Grazie di cuore a tutti i medici che gentilmente mi hanno risposto