Utente 170XXX
Buongiorno

Sono un ragazzo di 27 anni e da circa 6 mesi soffro di dolori ai testicoli.
Inizialmente era localizzato solamente nel testicolo sinistro,con Varicocele di 3°,4°grado.Dopo la scleroembolizzazione effettuata in Settembre,i dolori sono continuati e con il passare dei mesi si sono divisi su ambedue i testicoli interessando anche la parte centrale del Pene e del glande con sordi dolori saltuari e internamente alla punta de Pene stesso che non hanno apparente motivi scatenanti.Si aggiungono a questi sintomi anche dolori intermittenti nella parte che collega testicoli alle natiche in particolar modo la natica sinistra quest'ultimo và attenuandosi quando vado di corpo,fastidi saltuari anche nella parte dell'ombellico da quest'ultimo verso la vescica e fitte in punta delle dita del piede destro.Tengo a precisare i testicoli non sono assolutamente gonfi non danno fastidio al tatto e non ho notato nessun liquido fuoriuscire dal pene,su quest'ultima cosa per essere più preciso,quando dovrebbe avvenire questa fuoriuscita?Nella visita di controllo post Scleroembolizzazione ho fatto presente il problema che è stato liquidato dicendomi:non è un problema creato da noi prenda l'appuntamento con l'urologo e si faccia rivisitare oppure si consulti con il suo dottore...Il mio medico di base mi diagnosticò una prostatite e mi diete da prendere per 10 giorni:2 paschicce di DANSEN 2mg al gg e 1 di Unidrox 600mg.Risultato nullo.Dopo visita urologo conferma prostatite:10 giorni Mobic 1 volta la sera,30 giorni 1 volta al giorno di Levoxacin 500mg,il pomeriggio 1 volta al gg Permixon la mattina.Risultato:miglioramento iniziale fino al 20 giorni dopodichè ripresa dei dolori elencati.
Effettuate le analisi urine negative ecocolor Doppler testicolare negativa.
Sò che da qui non potete essere precisi nella diagnosi ma potete riuscire a darmi un idea,opinione un esame che potrei effettuare per risolvere definitivamente questo problema?
Vi ringrazio anticipatamente...


Nell'Agosto scorso mi fu diagnosticato un Varicocele di 3°,4°grado,l'urologo a cui riferii la presenza di questi dolori mi rassicurò dicendo che c'era un Varicocele da curare e nonostante quest'ultimo difficilmente da dolori,dopo la scleroembolizzazione di Varicocele svolta a metà Settembre

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
per le prosttatiti servo tempo e pazienza. petr cui ricontati il collega per terapia ad hoc. Frattanto eviti thè, caffè. alcololici, insaccati, piccanti. Beva molta acqua e thè verde.
[#2] dopo  
Utente 170XXX

Iscritto dal 2010
Ho già ricontattato il collega e visto che i medicinali che stavo assumendo mi procuravano forti giramenti di testa e dolori di stomaco abbiamo concordato di sospendere 5 giorni prima la terapia..Durante questi 25 giorni di terapia ho evitato:caffe,pepe,peroncino,alcolici non li ho mai assunti visto che sono astemio.E ho evitato anche di andare in scooter.Secondo lei,dopo 25 giorni,per quanto tempo ancora dovrò continuare a seguire queste accortezze?
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
I miei pazienti seguono per 6 mesi o più.