Login | Registrati | Recupera password
0/0

Intervento ernia cervicale c6 -67

(archivio consulti: per vedere la pagina aggiornata clicca QUI)
  1. #1
    Utente donna
    Iscritto dal
    2010

    Intervento ernia cervicale c6 -67

    Salve, sono una ragazza di 38 anni e tre mesi fa sono stata operata di ernia cervicale C6 -c7. Ieri ho effettuato la lastra di controllo della protesi (distanziatore in titanio) e risulta:
    Riduzione della lordosi cervicale fisiologica-
    Cervicoartrosi più accentuata nel tratto compreso tra C5 e D1, con manifestazioni osteofitarie reattive. Restrimgimento dello spazio discale c5 -c6 posteriormente e di C7 D1. Volevo capire cosa significa. Premetto che sono in cura in un centro di fisioterapia dove sto effettuando laserterapia e ipertermia per decontrarre il muscolo sternocleido mastoideo e trapezio senza risultati. Ho ancora molto dolore e i muscoli sono ancora molto infiammati al punto di darmi ancora vertiggini. Mi devo preoccupare ? cordiali saluti



  2. #2
    Indice di partecipazione al sito: 371 Medico specialista in: Neurochirurgia

    Risponde dal
    2009
    Strano che il referto non dica nulla sul C6-C7 che è il punto per cui è stato fatto il controllo.
    Tre mesi sono un periodo sufficiente per avere miglioramenti.
    Lo sternocleio... ed il trapezio non dovrebbero essere interessati dall'intervento (in tali punti aveva disturbi anche prima dell'intervento?).
    Continui la fkt, fra qualche mese ci risentiamo.
    Cordialità


    Dr. Della Corte: vincenzodellacortemi@libero.it
    Case di Cura:"Columbus" MILANO (02/48O8O1);
    "Villa Mafalda" ROMA (06/86094294)

  3. #3
    Utente donna
    Iscritto dal
    2010
    No il referto si limita a descrivere che c'è stato intervento chirurgico a livello C6-C7. Anche secondo me dovrei, dopo tre mesi, migliorare invece sto peggiorando e non capisco da cosa possa dipendere. Ma cosa sono le osteofitarie reattive? possono essere loro la causa di questa forte infiammazione muscolare o è dovuto a qualcos'altro? E' possibile un inizio di rigetto della protesi? Comunque prima dell'intervento non avevo questo tipo di problema.



  4. #4
    Indice di partecipazione al sito: 371 Medico specialista in: Neurochirurgia

    Risponde dal
    2009
    Per osteofitarie reattive, credo che il Radiologo si riferisca a delle barre (tipo sporgenze aguzze) che vengono fuori dalle vertebre quale reazione al trattamento subito e/o ai fatti artrosici/degenerativi evidenziati.
    Diciamo che il trapezio e lo sternocleidomastoideo non mi sembrano in sintonia con una sofferenza a C6-C7.
    Anche un rigetto della protesi mi lascia alquanto perplesso specie se in assenza di altri parametri.

    Penso che Lei abbia interpellato anche il Collega che La ha operata, Questi a cosa ritiene di poter far risalire i Suoi nuovi ed attuali disturbi?
    Faccia sapere e cordiali saluti.


    Dr. Della Corte: vincenzodellacortemi@libero.it
    Case di Cura:"Columbus" MILANO (02/48O8O1);
    "Villa Mafalda" ROMA (06/86094294)

  5. #5
    Utente donna
    Iscritto dal
    2010
    Salve, oggi sono riuscita a far vedere le lastre al neurochirurgo che mi ha operato e non ha dato peso alle osteofitarie. Le ha ricondotte ad una normale formazione artrosica!! Mi ha consigliato di fare posturale e di prendere degli antinfiammatori. Ho ancora un pò di dubbi perchè non riesco a capire come mai nella prima lastra di controllo a distanza da un mese dall'intervento queste osteofitarie non erano presenti, mentre al secondo controllo (a distanza di tre mesi) sono presenti.Spero veramente di poter risolvere il problema. La ringrazio per i consigli. Cordiali Saluti



Discussioni Simili

  1. Ernia cervicale c5-c6
    in Neurochirurgia
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 22/02/2011, 15:48
  2. Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 21/02/2011, 20:25
  3. Ernia del disco l5-s1
    in Neurochirurgia
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 21/02/2011, 17:43
  4. Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 23/02/2011, 15:13
  5. Discopatia degenerativa l5-s1
    in Neurochirurgia
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 25/02/2011, 16:13
ultima modifica:  28/10/2014 - 0,14        © 2000-2011 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it - Fax: 02 89950896