Utente 195XXX
Gent.Le Staff Medico Vi ringrazio anticipatamente dell'eventuale risposta/suggerimenti a diagnosi avuta un pò incerta su disturbo ipertensivo verificatosi a metà dicembre 2010:
ho ipertensione arteriosa (familiarità) da 15 anni (età 30 ora 46) trattata con lobivon senza problemi fino a data prescritta nel quale ho avuto pressione 115/180 per 5 gg e disturbi di seguito descritti (senza risultati nonostante cure farmacologiche).Ricoverata al Di Liegro con dimissione di Toracoalgia aspecifica, ipertensione arteriosa, Dislipedemia.
Da quel giorno ad oggi (28/02/2011) permane dolore al torace, cefalea (a volte insopportabile) parte sx, braccio e gamba sx addormentati e formicolanti(disturbo presente sempre con maggiore intensità in alcuni momenti).
Eseguito esame elettromiografico esito = esame nei limiti della norma. Ecocolordoppler dei vasi epiaortici: = esito negativo. RM Encefalo senza contrasto = Multiple are di alterata intensità di segnale in sede cortico sottocorticale biemisferica di aspetto nodulare ma anche a distribuzione giraile (in sede bifrontale anteriore sn e parafalcale e in sede temporo polare sn). I reperti sono riferibili a esiti di danno tissutale su base ipossico ischemica. Aumento degli spazi subarancnoidei in sede temporo polare sn e frontale anteriore particolarmente a sinistra. In asse la struttura della linea mediana. Nei limiti l'ampiezza del sistema ventricolar sopra e sottotentoriale.
Eseguito Ecocardiogramma transtoracico = Normali dimensioni cinetica e indici di funzione del VS. Minima insufficienza mitralica e tricuspidale (rigurgiti fisiologici) PAPs normale, SIA integro. Normali l'AS e le sezioni dx. Aorta di calibro normale; valvola continente.
Elettrocardiogramma (160/90 65 freq. cardiaca) esito nella norma mi hanno detto.
Da dicembre continuo ad avere stessi disturbi (testa braccio e gamba peggiorati), pressione arteriosa variabile (valori da 60/70 su 100/110 a 85/100 su 140/160 e battiti cardiaci da 53 a 78 (variabili..) ). Medicine prescritte di tutte... senza risultati apprezzabili...: (aggiunta di aspirinetta l'unica che non mi da problemi...) Triatec da 2.5 due volte al giorno e lopressor che mi abbassano i battiti cardiaci a 53 (mi è capitato di perdere i sensi..) Adalat serale che mi porta la pressione a valori bassi e mal di testa , (norvasc un pò meglio..) Zopranol pranzo e mattina (i dolori peggiorano senza benefici specifici pressione) e continuo ad avere pressione.. variabile..
Visita neurologica c/o Sant'Andrea (nuova TC encefalo ?? devo ritirare esame mi hanno prescritto aspirinetta (sopra citata) e richiesto RM cervicale con successivo controllo clinico c/o loro ambulatorio)...
Scusate la gran confusione nella descrizione (non essendo dott.ssa.. mi sarebbe un pò complicato capirci qualcosa...) pertanto graditissima eventuale Vs. chiarezza e magari consigli ed eventuale diagnosi.
RingraziandoVi dell'attenzione prestatami colgo l'occasione per inviarVi carissimi auguri di buona giornata!!!i

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
il suo caso, per come descritto, si presenta di interesse multidisciplinare, visto che la cefalea potrebbe riconoscere sia una causa ipertensiva che vascolare cerebrale o ambedue. Utile l'esecuzione, tra gli esami già prescrittale, un Holter pressorio, per un miglior valutazione della terapia farmacologica.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 195XXX

Iscritto dal 2011
Egr. Dott. V.MARTINO, grazie per la risposta rapida e "chiara"(soprattutto da parte di esperto cardiologo.. dopo tanti consulti finalmente un pò di luce!!!).
Il doct. generico ha fatto stessa diagnosi e si sta impegnando almeno per trovare terapia adeguata .. (in questo momento ho l'holter pressorio montato!!!)(la prova farmacologica settimanale è lobidiur(mattina) aspirinetta e norvasc serale.... e gocce sublinguali (sono gialle)in caso arrivasse (la sera) a 100 o più di minima.
Grazie della utilissima e gentilissima consulenza, e azzarderei domanda (ma ci sarà abituato) tipica da paziente ... Lei crede che c'è stato danno serio al cervello? (mi preoccupo della parte relativa alla concentrazione un pò debole in questo periodo.. riuscirò a lavorare ancora con linguaggi di programmazione?!?) e pure situazione braccio/gamba sarà irreversibile?
Saluti e ringraziamenti di cuore!!
S.D.