Utente 178XXX
Salve,
da un anno soffro di colon irritabile.
Il medico di base non sembrava preoccupato,un anno fa quando ho fatto la visita:mi ha ordinato uno sciroppo e mi ha detto che sarebbe passato con il tempo.
Dall'anno scorso però il fastidio è ancora presente, con feci molli intervallate da feci normali, gonfiore di stomaco, meteorismo e areofagia.
Da qualche mese, anche episodi di extrasistoli nei momenti più strani della giornata: stesa sul divano, o a letto, o durante una tranquilla serata con gli amici. E' possibile mettere in relazione le due cose?
E cosa posso fare per attenuare, se guarire del tutto non è possibile, la sindrome del colon irritabile?
Grazie
[#1] dopo  
Dr. Matteo Pacini
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

la sindrome del colon irritabile è una malattia genericamente curabile.
Prima di associare due cose sarebbe bene un accertamento cardiologico, un ECG ad esempio e una visita cardiologica.
Le sensazioni toraciche avvertite non sempre corrispondono a fenomeni ccardiaci.
I pazienti con colon irritabile spesso hanno sindromi ansiose, con vari sintomi corporei tra cui ad esempio la palpitazione. Non di rado il colon irritabile è la parte più rilevante e invalidante di una sindrome ansiosa che ha anche gli altri suoi classici aspetti.
Per questo è di frequente osservazione e trattamento in ambito psichiatrico.