Utente 181XXX
Egregi Dottori,ringranzio per quanti risponderanno a questa mia domanda che è la seguente:Ho 31 anni,sono abbastanza alto piu di 1,90 peso 90 kg,non sono palestrato,ma comunque mi mantengo in forma,sono di sesso maschile.Ho dato queste indicazioni per rendere una precisione nella risposta.Non faccio ne uso di droghe e alcol,unico vizio che ho,è quello delle sigarette,fumo un pacchetto al giorno di sigarette che contengo le citate quantità:Catrame 10mg.Nicotina 0,8 Monossido di carbonio 10 mg.E tra l'altro bevo anche abbastanza caffè.L'alimentazione che faccio non è sballata,ma ammetto che ogni tanto qualche piccola schifezza me la concedo.Venendo al punto,mio nonno paterno,mori' d'infarto,mio padre invece a distanza di 10 anni,è stato vittima di 2 infarti e tra l'altro fu operato di bypass 3 per esattezza.Ora la mia domanda è: L'Infarto puo'essere una cosa ereditaria?O quello di mio nonno paterno e dopo di mio padre,sono solo coincidenze?Grazie mille

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
purtroppo a tutt'oggi non si sa se la cardiopatia ischemica ha una trassmisione ereditaria geneticamente trasmissibile, di certo l'eredarietà ha la sua importanza nell'attuare le cosiddette misura di prevenzione primaria, che richiedono, nel suo caso, l'abolizione del fumo, il non eccessivo consumo di caffè e l'inizio di una attività fisica regolare.
Saluti