Utente 188XXX
gentili dottori buongiorno,
vi sarei grata se potessi avere una delucidazione sull'ecocardiogramma eseguito da mio padre. Età paziente: 63 anni. Nel novembre 2005 ha avuto un grave infarto al miocardio, eseguita angioplastica con applicazione dello stent.
Dall'ultimo ecocardiogramma eseguito risulta un valore di F.E. pari a 52 (lo scorso anno era di 60, mentre nel 2005, appena operato era inferiore a 40.
E' normale che questo valore scenda? Oppure è spia di qualcosa che non va?
Inoltre è stato segnalato che la "cicatrice" in seguito all'intrevento si è lievemente allargata in alcuni punti. Il cardiologo ha chiesto a mio padre se aveva dolori al petto..e di contattarlo per qualsiasi problema.
Data l'agitazione di mio padre e la reticenza del cardiologo di riferimento su eventuali domande in merito, volevo chiedere se è in presenza di una situazione di rischio al momento.
Vi sarei grata di un vs. cortese riscontro in merito
gentili saluti e buona giornata

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
per quanto a distanza, vorrei rassicurarla visto che il valore riportato di F.E. rientra sicuramente nella norma per un soggetto infartuato, tuttavia nulla si può dir su eventuali rischi di suo padre, non avendo a disposizione alcuna notizia clinica.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 188XXX

Iscritto dal 2011
gent.mo dott. martino, la ringrazio della sua celere risposta, già molto rassicurante in merito all'interpretazione del valore F.E. Mio padre sta eseguendo la terapia del caso, analisi cliniche nella norma a parte una lieve ipercolesterolemia (comunque non puo' prendere la statina perchè contemporaneamente affetto da epatite C cronica (quest'ultima pienamente sotto controllo al momento).. il fatto che avesse avuto da dopo la ripresa dall'infarto ad oggi un valore F.E. intorno a 60 (quindi con recupero completo della funzionalità cardiaca confermata dai medici) e ora questo valore è sceso a 52 mi aveva fatto pensare a un possibile deterioramento, anche in relazione alla cicatrice riscontrata lievemente allargata.puo' significare qualcosa?
grazie cmq del suo gentile interessamento. cordiali saluti e buona sera