Utente 198XXX
Gentili dottori,

Sono un ragazzo di 20 anni e da qualche settimana a questa parte ho notato che le mie feci sono molto spesso nastriformi e spesso trovo del muco sulla carta igienica.
Premetto che ho effettuato recentemente delle analisi del sangue e delle urine,comprendenti analisi riguardanti eventuali tumori,problemi alla tiroide ecc.
Da questi esami è risultato che sono sano come un pesce,l'unico valore leggermente alterato è quello della birilubina diretta (0,40),ma il mio medico mi ha detto che è assolutamente trascurabile.
Pochi giorni dopo le analisi ho riscontrato sulla carta igienica qualche piccola traccia di sangue,e nelle settimane successive (è passato circa un mese)questo problema si è verificato solamente altre 2/3 volte.
Mi è stato detto che probabilmente è solo un tagliettino dovuto a feci troppo dure o al troppo sforzo nel defecare.
Non ho mai avuto problemi di stitichezza,sono sempre andato in bagno regolarmente,anche se devo dire che ultimamente mi è capitata un paio di volte la diarrea,seguita da uno o due giorni senza evacuare.
Non ho particolari dolori intestinali,solo ogni tanto un po' di aria e qualche piccolo prurito/bruciore nella zona dell'ano.
In compenso è da qualche tempo che spesso mi sento stanco e ho molti dolorini in diverse parti del corpo.
Segnalo inoltre che a volte noto sulle mutande nella zona del fondoschiena,delle macchie umide incolori ed inodori...può essere sudore?o può essere qualche liquido che perdo inavvertitamente?
Preciso che in famiglia c'è stato un caso di tumore all'intestino (zia paterna)e di polipo intestinale (mia madre).
Ammetto di essere un tipo che si fa prendere facilmente dall'ansia,ma non essendomi mai successa una cosa del genere,sento il bisogno di essere rassicurato.
Vi ringrazio in anticipo per il tempo dedicatomi,
cordiali saluti.
[#2] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività +60
20% attualità +20
20% socialità +20
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Escludendo il tumore, improbabile alla sua eta', i suoi sintomi suggeriscono la necessita di una visita proctologica per porre una diagnosi. Auguri!
[#3] dopo  
Utente 198XXX

Iscritto dal 2011
La ringrazio.
una curiosità: ho letto recentemente un articolo in cui si diceva che attraverso i normali esami del sangue,nel caso in cui non si riscontri un cancro al colon/retto,si è certi che per i 5 anni seguenti non lo si possa contrarre.
è attendibile?
[#4] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività +60
20% attualità +20
20% socialità +20
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
No.