Utente 180XXX
Piacere, ho 18 anni. Ogni giorno faccio circa 40 minuti di cyclette per dimagrire (peso 85kg e sono alto 1.83 cm). Due mesi fa circa ho avuto un attacco di panico in seguito ad un allenamento sulla cyclette ( non so bene il motivo, credo di aver avuto un leggero malore e di essermi particolarmente spaventato) tanto che il medico mi segnò delle medicine per abbassare la frequenza cardiaca (una cosa molto leggera) in caso si riproponesse il problema dell'attacco di panico, che fortunatamente non si è ripetuto. Da allora ho un problema. Ogni giorno, dopo i miei 40 minuti di cyclette, quando scendo e sto in una fase di riposo , dopo circa 1-2 minuti sento un tiramento all'inguine, un leggerissimo mancamento (ma leggero davvero), il tutto controllabile e sopportabile, tranne il tiramento all'inguine che è particolarmente fastidioso, mi pare quasi di perdere sensibilità in quella zona.
Ho pensato potesse trattarsi di problemi cardiaci, ma test compiuti circa 2 anni fa non hanno fatto risultare nulla, ed ancora oggi, anche se c'è questo malore dopo la cyclette, nel giro di 5 minuti torno in piena forma. Pensa sia caso di compiere degli accertamenti? Ha delle idee?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Credo proprio che il cuore non abbia alcuna attinenza col riferito sintomo inguinale, che invece parrebbe avere origine muscolare e correlazione alla tipologia di allenamento.
Cordiali saluti